Audi RS5 Coupé e Sportback 2020: caratteristiche, prestazioni e prezzi

La gamma “RennSport” di fascia medio-alta si aggiorna con l’arrivo delle edizioni-restyling 2020: prestazioni invariate, più attenzione alle emissioni.

A quattro mesi esatti dalla presentazione, e dopo l’altrettanto recente annuncio di A5 ed S5 pronte al “lancio” commerciale, Audi dettaglia la lineup di allestimenti, le impostazioni ed il programma di vendita delle nuove declinazioni high performance RS5 Coupé ed RS5 Sportback, varianti che aggiornano i rispettivi modelli “RennSport” di fascia medio-alta di recente introduzione sul mercato (estate 2017 e primavera 2019). Considerata la ancora giovane età, gli upgrade sono ovviamente rivolti più ai contenuti che all’immagine esteriore, sebbene anche per l’impostazione estetica Audi RS5 Coupé ed Audi RS5 Sportback nella nuova configurazione “Model Year 2020” portino in dote alcuni interventi di “facelift”.

Già comunicati i prezzi, finora riferiti al mercato tedesco: Audi RS5 Coupé ed RS5 Sportback 2020 sono in vendita a partire da 83.500 euro; l’arrivo nelle concessionarie è imminente.

Corpo vettura: modifiche di dettaglio

Nel dettaglio, ecco le novità introdotte all’esterno: Audi RS5, nelle due nuove declinazioni coupé 2 porte e coupé 5 porte, presenta una calandra single-frame più larga e provvista di griglia “a nido d’ape” ad effetto 3D e rifinita in nero lucido, gruppi ottici Matrix Led oscurati (a richiesta è disponibile la nuova fanaleria a tecnologia Audi Laser Light), nuovo profilo “a pentagono” per le prese d’aria laterali (a loro volta leggermente aumentate nelle dimensioni), le tre feritoie orizzontali in corrispondenza della battuta del cofano motore – elemento che caratterizza la nuova produzione Audi RS e che si ispira chiaramente alla “storica” Audi Quattro Sport “passo corto” del 1984 -; nuovi, e più larghi, passaruota (15 mm in più su ciascun lato), anch’essi studiati come omaggio alla neo-quarantenne Audi Quattro; “minigonne” laterali aggiornate nel disegno e, posteriormente, un nuovo paraurti – con relativo diffusore integrato – dalla forma simile a quello che equipaggia i nuovi modelli RS6 ed RS7. L’impostazione estetica si completa con l’immancabile impianto di scarico RS dalla forma ovale (peculiare alla gamma RS) ed a finitura cromata o, nel caso dello scarico RS Sport, in nero. La downforce sul retrotreno viene assicurata da uno spoiler posteriore, disponibile (a scelta) in nero oppure in fibra di carbonio. La tavolozza delle tinte carrozzeria (dieci varianti cromatiche) torna ad aggiungere le nuance Turbo Blue e Tango Red metallizzati; a loro volta, un “quid” di stile in più arriva dai “pacchetti” Gloss Black, Matt Aluminium e Carbon, i quali intervengono su alcuni dettagli esterni:

  • gusci degli specchi retrovisori
  • splitter anteriore
  • cornici prese d’aria
  • modanature alle bandelle sottoporta
  • spoiler posteriore
  • diffusore
  • “badging” Audi ed RS.

C’è anche il tetto in CFRP, ma soltanto per la Coupé

Fedelmente al nuovo corso di allestimenti “RennSport”, anche la nuova RS5 Coupé 2020 prevede la possibilità di adottare il tetto in polimeri rinforzati con fibra di carbonio (CFRP) dalla struttura a fibre visibili. Con questo componente, il peso della vettura scende di circa 3 kg, andando a denunciare sulla bilancia 1.704 kg “a vuoto” contro 1.707, mentre Audi RS5 Sportback si mantiene su 1.742 kg.

Dimensioni e capacità di carico bagagli: pressoché invariati

Gli ingombri esterni di Audi RS5 Coupé ed RS5 Sportback 2020 sono praticamente le medesime della serie che si prepara ad essere sostituita dai nuovi arrivi.

  • Lunghezza: 4,72 m (Coupé); 4,78 m (Sportback)
  • Larghezza: 1,87 m
  • Altezza: 1,37 m (Coupé); 1,4 m (Sportback).

Buono in relazione alla fascia sportiva di appartenenza, il volume utile al bagagliaio:

  • Audi RS5 Coupé: 410 litri nel normale assetto di marcia
  • Audi RS5 Sportback: 465 litri.

Abitacolo: la consueta “grinta” RS

All’interno, Audi RS5 Coupé ed RS5 Sportback presentano il ben conosciuto layout “corsaiolo” che contraddistingue la produzione high performance di Ingolstadt: sedili semi-anatomici RS multiregolazione elettrica e pneumatica e rivestiti in pelle e Alcantara (a richiesta in pelle Nappa con cuciture trapuntate), oppure a scelta i sedili anatomici S con comando di ventilazione; pedaliera e piastra poggiapiede in acciaio inox; modanature in alluminio; volante RS multifunzione appiattito nella zona inferiore della corona, illuminazione “ambient” in trenta combinazioni cromatiche, battitacco retroilluminati.

Infotainment e dotazioni multimediali

Strumentazione e modulo di connettività fanno riferimento al sistema 100% digitale per il quadro strumenti, abbinato alla nuova unità di controllo infotainment MIB 3, cioè il sistema di terza generazione integrato nell’MMI con display centrale da 10.1” sovrastante la consolle e leggermente rivolto verso il posto di guida. Durante la marcia, compito dello schermo touch al centro della plancia consiste nella fornitura al conducente delle informazioni che riguardano temperatura motore e trasmissione, valori massimi di accelerazione longitudinale e laterale, pressione e temperatura pneumatici. In opzione è disponibile il modulo Audi Virtual Cockpit Plus con schermo da 12.3” HD: in questo caso, attraverso il volante multifunzione è possibile modificare le grafiche, visualizzare ulteriori informazioni tecniche di utilizzo (coppia motrice, potenza istantanea, temperatura olio motore, pressione di sovralimentazione, forze “G”, tempi di accelerazione e tempi sul giro). Lo stesso volante, a sua volta, dispone del pulsante “RS Mode” utile alla selezione delle modalità di guida “RS1” ed “RS2”.

Motorizzazione: 450 CV ancora più attenti alle emissioni

Sotto il cofano, Audi RS5 Coupé ed RS5 Sportback 2020 mantengono l’unità motrice 2.9 TFSI dall’architettura a 6 cilindri a V twin-turbo, a circuiti di raffreddamento separati per blocco e testata e provvista di sistema Valvelift a doppio stadio per l’apertura delle valvole di aspirazione, abbinata alla trasmissione Tiptronic ad otto rapporti con levette (in alluminio) al volante. La trazione è, “ovviamente”, integrale permanente Quattro, con differenziale sportivo RS e ripartizione della coppia motrice al 60% verso il retrotreno nelle normali condizioni di guida, e trasferimento istantaneo fino al 70% al retrotreno e fino all’85% all’avantreno in funzione delle condizioni di marcia. Il re-engineering operato dai tecnici di Ingolstadt è stato rivolto all’adeguamento dell’efficienza termica del gruppo motopropulsore in ordine alle nuove normative sulle emissioni, pur mantenendo invariate le (elevatissime) performance della precedente versione.

Di seguito i valori prestazionali dichiarati

  • Potenza massima: 450 CV fra 1.900 e 4.500 giri/min
  • Coppia massima: 600 Nm
  • Velocità massima: 250 km/h (autolimitati); 280 km/h a richiesta con il “pacchetto” Dynamic RS (comprendente sospensioni RS Plus con DRC-Dynamic Ride Control in luogo dell’assetto “standard”, di suo irrigidito del 15% in più rispetto ad Audi RS5; gruppi ottici anteriori a tecnologia Audi Laser Light, sterzo a servocomando dinamico RS, differenziale Quattro Sport)
  • Tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h: 3”9.
  • Consumo combinato (ciclo WLTP): 9,1 litri di benzina per 100 km (RS5 Coupé); 9,2 l/100 km (RS5 Sportback).
Audi RS5 Sportback 2020: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti