Citroen: le novità per il Salone di Ginevra

Il Double Chevron punta sui prototipi C-Aircross Concept e SpaceTourer 4X4 E Concept, sul programma Citroen Advanced Comfort e su C3 WRC.

Citroen: le novità per il Salone di Ginevra

di Francesco Giorgi

17 febbraio 2017

Il Double Chevron punta sui prototipi C-Aircross Concept e SpaceTourer 4X4 E Concept, sul programma Citroen Advanced Comfort e su C3 WRC.

Il futuro di Citroen all’insegna della modularità e della versatilità di impiego; le nuove tecnologie di guida autonoma, si servizi per la mobilità e di assistenza al conducente. E il grande ritorno “ufficiale” nel motorsport. Ecco, in estrema sintesi, i punti di forza sui quali il marchio del Double Chevron si presenterà all’imminente Salone di Ginevra.

La prima grande rassegna europea delle novità automotive, in programma dal 9 al 19 marzo, vedrà, fra le proposte inedite di Citroen, tre proposte di spicco e l’illustrazione del progetto “Citroen Advanced Comfort”. Si tratta, nell’ordine, delle due concept C-Aircross e SpaceTourer 4×4 Ë, alle quali si aggiungerà la nuova Citroen C3 WRC, progettata e sviluppata dalla Divisione sportiva Citroen World Rally Team e che ha già debuttato nel Mondiale 2017.

Il segmento “baby – Suv” secondo il Double Chevron sarà rappresentato, al Salone di Ginevra, da Citroen C-Aircross Concept: un prototipo di “Sport Utility” di taglia Small chiamato a giocare un ruolo di concorrente nei confronti di Nissan Juke e Jeep Renegade, ma anche della futura Seat Arona. La inedita Citroen C-Aircross Concept – indicata da diverse fonti Web quale prossima sostituta di C3 Picasso – è attesa in vendita dopo la prossima estate. Il corpo vettura, decisamente compatto, misura 5,15 m di lunghezza, 1,74 m di larghezza e 1,63 m di altezza; da segnalare, fra le peculiarità di progetto, l’apertura “ad armadio” delle porte, a tutto vantaggio dell’accessibilità a bordo. Ed è anche l’abitacolo uno degli strumenti che meglio mettono in evidenza la filosofia all’avanguardia (uno degli eterni atout per Citroen) che sta alla base del progetto C-Aircross Concept: l’impostazione degli interni, volutamente “minimal” inteso come razionalità di dotazioni, viene dominata da una plancia con vano portaoggetti a tutta larghezza – soluzione utilizzata con successo da molte vetture utilitarie, anche del passato – e da un display multifunzione centrale.

La seconda novità Citroen attesa al Salone di Ginevra è SpaceTourer 4X4 E Concept, prototipo di veicolo multispazio anticipato nelle scorse ore. Equipaggiato con l’unità turbodiesel BlueHDi S&S da 150 CV e con il sistema di trazione integrale sviluppato dallo specialista Dangel, l’originale multivan viene dotato di porte laterali scorrevoli ed è stato concepito su tre varianti di lunghezza, che partono da 4,6 m, per 1,9 m di altezza. L’allestimento prevede cerchi in lega da 19″ (gli pneumatici, nelle prime immagini, vengono equipaggiati con le catene da neve montate), rivestimenti in pelle e [glossario:alcantara] per i sedili, display touchscreen da 7″ e mirrorscreen, dispositivo infotainment con il navigatore Citroen Connect Nav e riconoscimento vocale, Head – up Display, Blind Spot Monitoring, visore posteriore Top Rear Vision, Lane Departure Warning, Cruise Control adattivo, comando automatico della fanaleria e Collision Risk Alert.

La terza novità è frutto di un approfondito studio effettuato dai tecnici Citroen sul benessere di conducente e passeggeri: è il programma Citroen Advanced Comfort, che si basa sullo sviluppo mirato di tecnologie di assistenza alla guida finalizzati a un impiego razionale, pratico e intuitivo e che rappresentano un primo passo verso nuove soluzioni di guida autonoma: dai dispositivi Park Assist e Vision 360, al Cruise Control adattivo con funzione Stop d’emergenza, al sistema Active safety Brake, fino allo Speed Limit Recognition and Recommendation. L’expertise di sviluppo di queste nuove tecnologie sarà illustrato, al Salone di Ginevra, dall’esposizione di uno dei prototipi di Citroen C4 Grand Picasso che hanno già affrontato più di 120.000 km di test in guida autonoma sulle strade europee.