Chrysler Pacifica: a Detroit debutta l’erede della Voyager

La nuova monovolume di grandi dimensioni della Casa americana aumenta lo spazio interno e i suoi contenuti tecnologici.

Chrysler Pacifica: le immagini ufficiali

Altre foto »

Debutta al Salone di Detroit la Chrysler Pacifica, inedita monovolume di grandi dimensioni che va a sostituire sul mercato nordamericano la Town and Country, conosciuta in Europa con il nome di Grand Voyager.   

Rispetto alla versione che sostituisce, la Pacifica risulta più larga di 2,5 cm e più alta di 1,2 cm, mentre la lunghezza rimane invariata e la massa complessiva scende di ben 136 kg (massa totale di 1.964 kg), andando a vantaggio della maneggevolezza e dei consumi di carburante. L'abbattimento del  peso è merito del nuovo pianale realizzato da FCA, come se non bastasse la vettura vanta ben 37 innovazioni, tra cui troviamo la seconda fila che scorre elettricamente per permettere l'accesso all'abitacolo, il tetto apribile panoramico suddiviso in tre parti e le porte dotate di sensore per l'apertura automatica.

Dal punto di vista tecnologico, la vettura può contare sull'ultima generazione del sistema di infotainment Uconnect abbinato ad uno schermo "touch" da 8,4 pollici posizionato nella plancia, mentre nella zona posteriore troviamo altri due schermi da 10 pollici del dispositivo Uconnect Theater, studiato appositamente per l'intrattenimento di grandi e piccoli nei lunghi viaggi. Lo spazio nella vettura risulta particolarmente abbondante, specie nella zona della prima e della terza fila di sedili. Un'altra caratteristica decisamente particolare nel Vecchio continente, ma molto diffusa sulle vetture degli Stati Uniti è la presenza di un comodo aspirapolvere portatile stivato nel bagagliaio che permette di pulire tutte le zone dell'abitacolo, anche quelle più difficili da raggiungere.

La Chrysler Pacifica dedicata al nord America verrà proposta con due motorizzazioni, la prima a benzina e la seconda ibrida. L'unità a benzina è rappresentata dal noto propulsore V6 3.6 litri da 287 CV e 355 Nm di coppia massima, gestiti da una trasmissione automatica a nove rapporti, mentre la versione ibrida unisce il motore appena citato ad una unità elettrica abbinata ad una batteria da 16 kWh: grazie a questa meccanica la vettura promette un consumo nel ciclo misto di appena 2,94 L/100 km, mentre con la sola modalità elettrica si possono percorrere 45 chilometri senza emettere emissioni nocive.

La nuova Chrysler Pacifica verrà prodotta nello stabilimento di Windsor, in Ontario, in un primo momento debbutterà solo la versione a benzina, mentre nella seconda metà dell'anno arriverà la ibrida.

Se vuoi aggiornamenti su CHRYSLER inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 11 gennaio 2016

Altro su Chrysler

SEMA 2015: Chrysler 300 Super S Concept
Concept

SEMA 2015: Chrysler 300 Super S Concept

Attingendo al vasto catalogo Mopar, Chrysler ha realizzato una versione ipervitaminizzata della popolare 300: è la Super S Concept da 485 CV.

Chrysler 300C Crd Touring by HplusB Design
Tuning

Chrysler 300C Crd Touring by HplusB Design

Più potenza e un corpo vettura inequivocabilmente vistoso per la grossa "station" turbodiesel di origine americana, che ora sviluppa 283 CV.

Chrysler festeggia  i 90 anni con delle serie speciali
Ultimi arrivi

Chrysler festeggia i 90 anni con delle serie speciali

Per festeggiare i proprio 90 anni Chrysler lancia sul mercato USA delle serie speciali dei modelli 200, 300 e Town & Country.