Lotus Elise S Cup R 2014: roadster da pista

All’Autosport International 2014 di Birmingham, Lotus presenterà la nuova Elise S Cup R destinata al monomarca Lotus Cup in pista.

Lotus Elise S Cup R 2014: roadster da pista

Tutto su: Lotus Elise

di Francesco Giorgi

07 gennaio 2014

All’Autosport International 2014 di Birmingham, Lotus presenterà la nuova Elise S Cup R destinata al monomarca Lotus Cup in pista.

C’è un evento, oltremanica, dedicato agli appassionati sportivi, che presenta le più interessanti novità internazionali riservate alle competizioni. Si tratta dell’Autosport International, kermesse che si tiene a Birmingham la seconda settimana di gennaio. Fra le anticipazioni più ghiotte che saranno esposte all’Autosport International 2014 (in programma da giovedì 9 a domenica 12 gennaio), Lotus presenterà la nuova Elise S Cup R 2014, massima evoluzione della roadster simbolo di Hethel e destinata prevalentemente all’impiego in circuito (nello specifico, la Lotus Cup Racing Series).

La piattaforma di partenza è la collaudatissima Elise 1.6, sulla quale viene montato, in posizione centrale-trasversale, il conosciuto 1.8 sovralimentato con turbocompressore (nome in codice 2ZR-FE) della Lotus Elise S, che sviluppa 220 CV e 250 Nm di coppia massima. L’unità quattro cilindri è stata oggetto di una moderata elaborazione, che consiste nella rimappatura della centralina e nell’impiego di un terminale di scarico racing, anche se la parte del leone è affidata a una serie di appendici aerodinamiche studiate ad hoc.

Riguardo al corpo vettura, la scelta dei tecnici Lotus Motorsport è andata infatti ad alcune soluzioni rivolte ad assicurare alla piccola roadster la massima efficienza [glossario:aerodinamica] possibile, ovviamente in previsione di impieghi in pista. Il risultato è visibile nel nuovo splitter anteriore, nel nuovo diffusore inferiore collocato posteriormente, nelle piccole “minigonne” laterali che raccordano splitter e [glossario:diffusore] e nel vistoso alettone posteriore, collocato sul cofano motore per conferire ulteriore [glossario:deportanza] alla penetrazione [glossario:aerodinamica] e garantire maggiore tenuta di strada in pista. Il bodykit aerodinamico, nel caso della nuova Lotus Elise S Cup R, è complementare a un assetto riprogettato, che in questo caso impiega un set di nuove sospensioni racing regolabili. Secondo quanto comunicato da Lotus, è sufficiente l’abbinamento fra nuovo bodykit e assetto per migliorare di circa 4 secondi il tempo medio sul giro rispetto alla Lotus Elise S, anche grazie al contenimento del peso della vettura, che non supera i 924 kg.

Quanto al prezzo di vendita, per accaparrarsi un esemplare di Lotus Elise S Cup R vengono richieste 39.125 sterline, corrispondenti a circa 47.000 euro (il prezzo è riferito al mercato britannico): una cifra non certo a buon mercato, soprattutto considerate le finalità esclusivamente corsaiole della vettura, ma nello stesso tempo accessibile a molte tasche. D’altro canto, la nuova Lotus Elise S Cup R è stata concepita per prendere parte alla Lotus Cup (che si disputa in Gran Bretagna, Usa, Europa, Italia, Giappone, Thailandia e Cina), e al monomarca Lotus insieme a Elise S, Exige, Evora, 340R e 2-Eleven.