Seat Exeo ST: station wagon in salsa Audi

Presentata al Salone di Barcellona la versione familiare della nuova berlina di Martorell. Chiara la discendenza dalla “vecchia” Audi A4

Seat Exeo ST: station wagon in salsa Audi

di Francesco Giorgi

12 maggio 2009

Presentata al Salone di Barcellona la versione familiare della nuova berlina di Martorell. Chiara la discendenza dalla “vecchia” Audi A4

.

Dopo l’anticipazione di Ginevra, Seat ha svelato al Salone di Barcellona la Exeo ST, versione station wagon della Exeo, la nuova berlina di classe media del marchio spagnolo.

Con la Exeo ST, la Casa di Martorell fa il suo debutto nell’affollato segmento D. Rispetto alla berlina, anch’essa esposta in anteprima a Ginevra, la ST si distingue per la lunghezza maggiore del corpo vettura (4,66 m) e, naturalmente, per le migliorate capacità di carico: la capienza del bagagliaio, infatti, è di 442 litri in assetto “base” (tale valore, dunque, aumenta nel caso che il sedili posteriori vengano “abbattuti”).

Innegabile, data l’appartenenza della Casa di Martorell al Gruppo Volkswagen, la chiara derivazione dalla precedente serie della Audi A4 che, se da un lato non fa certo brillare questo modello per originalità, conferma in ogni caso la presenza del marchio Seat come “entry level” per il Gruppo tedesco.

Per il resto, l’offerta delle versioni è la stessa della versione berlina. La Exeo ST, infatti, è disponibile in sei motorizzazioni, tutte Euro 5, equamente divise fra benzina e Diesel, queste ultime equipaggiate del sistema di iniezione diretta Common rail.

Da segnalare, fra i propulsori a benzina, il 1.6 da 102 CV e il 2.0 TSI da 200 CV; fra le unità a gasolio, è disponibile il nuovo 2.0 in diversi livelli di potenza: 120, 143 e 170 CV. In opzione, la possibilità di montaggio del cambio sequenziale Multitronic.

A seconda dei livelli di equipaggiamento, la Seat Exeo ST è disponibile nei classici tre allestimenti della Casa spagnola: Reference, Style e Sport.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...