EuroNcap, ecco le “Best in Class” dei crash test 2019

Segmento per segmento, i modelli di recente ingresso sul mercato che hanno riportato le valutazioni più elevate.

Anche EuroNcap stila la propria graduatoria “di gradimento”: i riflettori sono ovviamente puntati sui livelli di sicurezza attiva e passiva emersi dai crash test effettuati, durante l’intero anno, dai tecnici del New Car Assessment Programme di Bruxelles sulle autovetture in progressivo ingresso sul mercato. E, con l’inizio del 2020, EuroNcap ha ha provveduto alla compilazione di un “parterre” d’onore riguardo alle migliori performance evidenziate nelle simulazioni di urto.

I punteggi più alti

Le “Best in Class”, dichiarano i consuntivi, sono quest’anno quanto mai “migliori fra le migliori”: questa considerazione nasce dal fatto che, su cinquantacinque vetture sottoposte ai crash test, ben quarantuno hanno riportato la massima valutazione, ovvero le ambite “5 Stelle Ncap” che di fatto sanciscono, in ordine alle omologazioni europee, il livello massimo di protezione per conducenti e passeggeri, bambini a bordo, utenti vulnerabili (definizione attraverso la quale EuroNcap individua ciclisti e pedoni) e in merito alla presenza ed all’efficacia dei sistemi ADAS installati di serie nei modelli presi in esame. Un “argomento”, quest’ultimo, strettamente correlato agli altri parametri di valutazione, e che anno dopo anno conoscono, in parallelo allo sviluppo tecnologico, una evoluzione che determina metodi di analisi sempre più rigorosi, tanto che per il 2020 si attendono analisi ancora più “severe”. L’elevata incidenza di giudizi “5 Stelle Ncap” che hanno caratterizzato il 2019 è, in ogni caso, da leggere come un ottimo risultato complessivo: la sicurezza non ha prezzo. Dunque, poco da dire in questo senso.

Ncap: le migliori del 2019 per segmenti di gamma

In ordine di fascia di mercato, ecco di seguito i riconoscimenti “Best in Class 2019” da parte dei tecnici EuroNcap:

  • Audi A1 e Renault Clio 5, vincitrici ex aequo nella categoria “Supermini”, secondo le classificazioni EuroNcap; al secondo posto si è classificata Ford Puma
  • Mercedes CLA, giudicata migliore nella categoria “Small Family Car” davanti a Mazda3
  • Subaru Forester, al primo posto nella categoria “Small Offroad-Small Mpv” davanti a Mazda CX-30 ed a Volkswagen T-Cross
  • Tesla Model X, giudicata la migliore nella categoria “Large Offroad”, davanti a Seat Tarraco
  • Tesla Model 3, che ha ottenuto la migliore valutazione nella categoria “Electric and Hybrid” (davanti, seppure di poco, a Tesla Model X) e che condivide inoltre la palma di “Best in Class” con Bmw Serie 3 nella graduatoria “Large Family” in cui alle spalle della seconda “vittoria a pari merito” è stata classificata Skoda Octavia.

Una menzione particolare, indica EuroNcap, va infine a Bmw Z4: la nuova generazione della roadster bavarese, unica novità biposto-scoperta ad essere transitata per le “forche caudine” del New Car Assessment Programme, ha lo scorso settembre riportato una valutazione decisamente elevata, tanto da avere “Fissato un nuovo punto di riferimento, in materia di sicurezza, per il proprio segmento”.

I Video di Motori.it

Aci Rally Italia Talent: a Cuneo l’ultima selezione

Altri contenuti