F1: Ferrari ad un bivio per il 2020

La coppia Leclerc con Vettel non funziona e la convivenza forzata potrebbe essere dannosa per la prossima stagione.

Dopo i fatti del Brasile la Ferrari è sotto l’occhio del ciclone, non solo per l’indagine FIA sulla power unit, ma anche per un’armonia interna che se prima non c’era, adesso è davvero svanita in maniera ufficiale. Quindi la domanda è: cambierà uno dei piloti in vista della prossima stagione?

Binotto è chiamato a fare una scelta, a ripristinare ordine e gerarchie nel team, ma ormai è palese che Leclerc non ha alcuna intenzione di rispettare un campione del calibro di Vettel soltanto perché ha 4 mondiali in bacheca. Dal canto suo il tedesco è stufo dell’atteggiamento del giovane monegasco, sempre pronto a lamentarsi via radio e non rispettare gli ordini di scuderia.

Di conseguenza, anche se i contratti dicono ufficialmente che saranno ancora loro i due piloti Ferrari nel 2020, si sa che le clausole possono essere aggirate in caso di necessità e questa sembra proprio la situazione che potrebbe cambiare gli accordi in essere.

In che modo? Difficilmente la Ferrari si priverà di Leclerc, un talento esploso dopo aver vinto nelle categorie minori e dopo aver dimostrato le sue doti con l’Alfa Romeo. Così, potrebbe sacrificare Vettel, magari con un passaggio del tedesco in un altro team, risparmiando anche a livello d’ingaggio.

D’altra parte, Ricciardo sarebbe felice di raggiungere a Maranello il suo amico Charles, e di portare punti pesanti per il mondiale costruttori. Insomma, si tornerebbe al classico schema con la prima guida che fa il bello e il cattivo tempo e la seconda guida che corre senza intralciarla.

Al momento si tratta di ipotesi, di fantamercato, ma bisogna capire se alla Ferrari conviene mantenere la formazione attuale con il rischio di sperperare punti importanti in un momento cruciale del prossimo campionato di F1.

Ferrari Roma: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Ferrari 488: video e scheda tecnica

Altri contenuti