Peugeot 308 SW: primo contatto

La "media" del Leone Rampante si declina nel formato familiare. Spazio e parsimonia sono la regola, così come la meccanica efficiente.

Peugeot 308 SW: primo contatto

Altre foto »

La nuova Peugeot 308 si conforma alle specifiche della famiglia e si concede il "lusso" dell'appellativo SW. Una costante per il marchio francese, che prosegue come tradizione anche sulla recente vincitrice del titolo di "Auto dell'anno". Un premio che certifica la tecnologia profusa sulla media francese. Una tecnica che prende forma a partire dal pianale. La nuova piattaforma modulare EMP2, che in questa occasione beneficia di un passo più lungo di 11 cm. Una scelta destinata a valorizzare lo spazio a bordo e il comfort dei passeggeri posteriori. Una 308 SW che porta al debutto, per ciò che concerne il marchio Peugeot, il nuovo 3 cilindri turbo benzina da 1,2 litri e-THP. Un'unità che abbiamo testato a suo tempo sulla cugina Citroen C4.

Peugeot 308 SW: la maggiorata

Se dici famiglia dici spazio e pertanto sono le superfici l'identità principale. La nuova Peugeot 308 SW è più lunga di 22 cm (4.485 mm) rispetto alla hatchback. Un dato che ha giocato un ruolo chiave pure nella definizione dello stile. La porzione frontale non muta e ricalca l'operato dei designer francesi. Le qualità di giardinetta si espletano a cominciare dal montante centrale. Un'ordine di linee che in parte l'accomuna alla versione station wagon di 508 e che in parte la certifica come vettura dinamica a partire dalle forme.

Gli interni: pulizia francese

Rispetto all'esperienza di 308, su Peugeot 308 SW la differenza la fanno i volumi. Perché è lo spazio il vero must della giardinetta francese. Quindi la plancia rimane la stessa, così come la grafica della strumentazione. Una scelta dei materiali che palesa una certa attenzione per la qualità e un design che privilegia la pulizia d'insieme. Il volante, di dimensioni ridotte, gratifica una volta cinto tra le mani, ma non permette una visuale completa sul quadro. Questione di altezze (ovvio!). La sezione infotainment, realizzata in collaborazione con Magneti Marelli, è si funzionale alle esigenze dell'utente della famigliare francese, ma troppo spesso risulta lenta nel caricare le informazioni e articolata in alcune operazioni. Poco male, perché se l'essere multimediale oggi conti, alla fine è lo spazio per i bagagli la vera necessità di chi compra. Un'esigenza che si traduce in 610 litri di volume disponibile quando la seduta posteriore è in posizione e 1.660 quando invece è abbattuta. Un piano di carico piatto, che agevolerà di certo le trasferte all'Ikea. Rimanendo in tema di spazio e sedute, la zona posteriore ha beneficiato dell'allungamento del passo. Garantendo maggiore comfort ai passeggeri posteriori.

Peugeot 308 SW: meccanica che punta all'efficienza

La gamma di Peugeot 308 SW ricalca quella di 308. Che ora, con l'arrivo della variante station wagon, potrà contare sull'innesto di un paio di nuove motorizzazioni. Sul fronte dei benzina si tratta del compatto "milledue" tre cilindri sovralimentato. Offerto in due livelli di potenza, 110 e 130 CV, rappresenta l'ultimo ritrovato della scienza e della tecnica in casa PSA. A seconda della cavalleria può essere equipaggiato con un cambio manuale a cinque marce (110 CV) oppure a 6 (130 CV). È la vera alternativa per chi si avvicina al mondo 308 SW. A seconda del livello di potenza, i litri spesi per 100 km di strada nel ciclo combinato sono pari a 4,8 (110) o 5,0 (130). Il tasto sport, presente in plancia e parte di un pacchetto dedicato, modifica la curva caratteristica dell'acceleratore, il comando dello sterzo si fa più rigido e la strumentazione diventa rossa.

Mentre la famiglia a Gasolio si andrà ad arricchire della nuova versione del noto 1.6 turbodiesel. Si tratta del BlueHDi da 120 CV, abbinato ad un cambio manuale a sei marce. Secondo quanto dichiarato dai tecnici del Leone Rampante, il dato nel ciclo misto si attesta intorno ai 3,2 l/100km, mentre quello relativo alla CO2 è pari a 85 g/km. Al momento pero la gamma prevede il 1.6 8 valvole Hdi da 92 CV e quello e-HDi da 115. A chiudere le "vicissitudini" degli amici del cetano ci pensa il 2.0 BlueHDi da 150 CV, che può essere accoppiato sia ad una trasmissione manuale a sei marce, sia ad un automatico sempre a sei rapporti. Anche sul turbodiesel da 150 CV è disponibile il pacchetto sportivo, ma solo nella variante con cambio manuale.

Peugeot 308 SW: la prova su strada

Questione di carico. La Peugeot 308 SW conferma le buone doti dinamiche della sorella 308. Una vettura che, inidipendentemente dalla sua destinazione famigliare, manifsta un certo piglio sportivo. Il piccolo tre cilindri soprende per il "tiro" che rivela sin dai bassi regimi. Non pare intimorito dalla stazza di 308 SW. Andrebbe certamente testato a pieno carico, per comprenderne il reale potenziale. I turbodiesel sono una garanzia, con il nuovo BlueHDi da 120 CV che si adatta alla perfezione alle specifiche della nuova famigliare francese. Rotondo, ma soprattutto pronto ai comandi dell'acceleratore. Lo sterzo è diretto in relazione alla tipologia di vettura e la 308 SW non si dimostra eccessivamente morbida d'assetto. Perché va bene essere pater familias, ma una sgambata tra le curve non la si nega a nessuno.

Peugeot 308 SW: gamma e prezzi

Seguendo lo stesso filo logico dei modelli della gamma del Leone Rampamte, anche la nuova Peugeot 308 SW si adegua agli standard di famiglia. Tre allestimenti, declinati secondo le diciture Acces, Active, Business e il più ricco Allure. Per passare dal primo al secondo "corredo" servono 1.700 euro. Sono invece 700 quelli necessari per saltare dal livello Active a quello Business (pensato per il mercato delle flotte). Quando ne servono 1.100 per procedere da quello Business all'allestimento Allure. La base d'asta è fissa a quota 19.300 euro della Peugeot 308 SW 1.2 e-THP Access. La motorizzazione 1.6 BlueHDi arriverà in un secondo momento, mentre il lancio della famigliare francese sarà a partire dal prossimo 9 di giugno.

Se vuoi aggiornamenti su PEUGEOT 308 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Cesare Cappa | 17 aprile 2014

Altro su Peugeot 308

Peugeot 308 GTI: la prova su strada
Prove su strada

Peugeot 308 GTI: la prova su strada

La compatta del Leone lancia la sfida alla Golf GTI grazie ad un motore e un handling da riferimento.

Peugeot 308 GT 1.6 THP vs 308 GT SW BlueHDI
Prove su strada

Peugeot 308 GT 1.6 THP vs 308 GT SW BlueHDI

Peugeot 308 GT: a confronto la versione berlina a benzina da 205 cavalli e la station wagon diesel da 180 cavalli.

Peugeot 308 Racing Cup al Salone di Francoforte
Anteprime

Peugeot 308 Racing Cup al Salone di Francoforte

Derivata dalla 308 GTi by Peugeot Sport, la nuova 308 Racing Cup è pronta per scendere in pista.