La proposta Enco per elaborare l’Audi Q7

Il tuner Enco propone un kit per dare una connotazione maggiormente sportiva della luxury Suv Audi Q7

La proposta Enco per elaborare l'Audi Q7

di Redazione

27 febbraio 2010

Il tuner Enco propone un kit per dare una connotazione maggiormente sportiva della luxury Suv Audi Q7

Ecco la proposta Enco per aggiornare l’estetica delle Audi Q7 attingendo direttamente dal catalogo dei ricambi originali della Casa per rinfrescare l’immagine dei primi esemplari prodotti dalla casa tedesca. Ecco allora paraurti, mascherina e gruppi ottici della versione V12 sia all’anteriore che al posteriore, raccordati dai passaruota allargati specificamente che slanciano la fiancata impreziosita dal kit S-line originale. Il cofano motore è in carbonio.

L’applicazione di apposite pellicole adesive ha invece permesso di evitare la riverniciatura della vettura, proprosta ora nella modernissima e modaiola tonalità “Matt Black”. L’effetto è eccezionale ma il costo è di 1.500 euro. Le ruote sono le enormi Enco Jura da 23 pollici, che fanno il verso a quelle delle prime Audi TT. come design Il corpo vettura è stato abbassato cambiando il modulo delle sospensioni pneumatiche “AirRide”, con uno dalle tarature specifiche. [!BANNER]

Per l’impianto frenante la scelta ha privilegiato i kit carboceramico della Porsche Cayenne. La personalizzazione dell’abitacolo è affidata a inserti in fibra di carbonio nella particolarissima tonalità bronzo. I costi dell’aggiornamento non sono esorbitanti, per essere un tuning di questo livello: il kit completo della carrozzeria costa circa 11.000 euro, mentre per i cerchi in lega con pneumatici Dunlop Sport Maxx 315/25 servono 5.500 euro. La modifica alle sospensioni costa 1.400 euro, come gli inserti in carbonio per gli interni. Il prezzo più alto lo conquista l’impianto frenante Porsche che costa 12.500 euro. Con altre 3.000, infine, Enco allestisce la Q7 con un impianto multimediale con schermi LCD e console per videogiochi.