Test drive: Peugeot 308 CC

La prova su strada della Peugeot 308 CC, coupé-cabriolet facile, divertente e buona per tutte le stagioni

La prova su strada della Peugeot 308 CC, coupé-cabriolet facile, divertente e buona per tutte le stagioni

  • Design8,00
  • Comfort9,00
  • Prestazioni9,00
  • Consumi9,00
  • Prezzo8,00
  • Pro Sportiva quattro stagioni: il piacere di viaggiare col vento nei capelli
  • Contro Il prezzo elevato per le versioni due litri Hdi
  • Voto Motori.it: 8,60

Indubbiamente per la serie "CC" (che sta per coupé-cabriolet) la Peugeot 308 è la più riuscita di tutte le precedenti. E non solo perché è l'ultima nata, dopo le varie 206, 307 e 207, ma perché gli stilisti hanno lavorato a lungo e bene sulle linee ottenendo il massimo specie nella parte posteriore, che per queste vetture che inglobano il tetto nel bagagliaio, solitamente diventa la parte peggiore, più alta, della carrozzeria.

Mantenuto il family feeling della 308 e della stirpe CC: la grande presa d'aria a bocca di squalo, il cofano "aquilino" e i fari allungati e appuntiti che sono ormai caratteristiche di Casa Peugeot. Dalla punta del frontale partono le nervature più pronunciate che disegnano una "V" sul cofano e danno origine ai montanti molto lunghi di un parabrezza molto inclinato e di dimensioni generose.

Al di là della protezione eventuale in caso di ribaltamento, questo parabrezza così allungato serve a proteggere in maniera egregia gli occupanti dei due posti anteriori, che possono viaggiare a cielo aperto praticamente senza nemmeno la necessità della griglia paravento posteriore, peraltro disponibile come optional. Forse i montanti limitano un poco la visibilità, ma con la loro robustezza danno una immagine di grande sicurezza.

Le dimensioni, rispetto alla berlina 308 dalla quale la CC deriva, sono leggermente diverse, con una lunghezza aumentata di 12,4 cm e una larghezza superiore di 2 mm. L'altezza è inferiore di 7,2 cm ed il passo è stato accorciato di 3 mm. La struttura del telaio è stata irrobustita, come sono state irrigidite le portiere, di dimensioni generose per dare un buon accesso ai passeggeri del divanetto posteriore.

La fiancata ha un taglio particolare con la linea dei finestrini che scende più in basso della base del parabrezza. La coda, la parte più impegnativa di una cabrio, è allargata e rialzata rispetto a quella della 308 berlina, ma è stata alleggerita da due soluzioni estetiche come due falsi scivoli inferiori di plastica nera, tipo diffusori da auto da corsa, e particolari gruppi ottici spostati verso l'esterno il più possibile, con una forma a goccia.

Altro su Peugeot 308

Peugeot 308 GTI: la prova su strada
Prove su strada

Peugeot 308 GTI: la prova su strada

La compatta del Leone lancia la sfida alla Golf GTI grazie ad un motore e un handling da riferimento.

Peugeot 308 GT 1.6 THP vs 308 GT SW BlueHDI
Prove su strada

Peugeot 308 GT 1.6 THP vs 308 GT SW BlueHDI

Peugeot 308 GT: a confronto la versione berlina a benzina da 205 cavalli e la station wagon diesel da 180 cavalli.

Peugeot 308 Racing Cup al Salone di Francoforte
Anteprime

Peugeot 308 Racing Cup al Salone di Francoforte

Derivata dalla 308 GTi by Peugeot Sport, la nuova 308 Racing Cup è pronta per scendere in pista.