Ferrari F40: il car detailing le regala un nuovo splendore. Ecco il video

Strumenti, attrezzature e prodotti detergenti ad hoc; passione ed attenzione artigianali per arrivare al migliore risultato: così una F40 in livrea Giallo Modena torna come nuova. Preservandone verniciatura e dettagli d’origine.

Ferrari F40: il car detailing le regala un nuovo splendore. Ecco il video

Tutto su: Ferrari

di Francesco Giorgi

03 maggio 2018

Ad ogni vettura, la giusta attenzione: un assunto universale, che diventa “obbligatorio” nel caso ci si trovi fra le mani una sportiva di grande prestigio. Anzi, uno dei più nobili esempi di supercar all’italiana. Nel caso in questione, la immortale Ferrari F40, ultima creazione di Maranello sotto la guida del Drake Enzo Ferrari. Niente ausili alla guida, né sistemi di assistenza, nemmeno sofisticazioni elettroniche al gruppo cambio-trasmissione: soltanto un turbocompressore (fu l’ultima Ferrari turbo prima dello sviluppo di California T, che vide la luce ventisette anni dopo), o meglio: due turbocompressori, per la sovralimentazione del V8 da 3 litri che, così equipaggiato, arriva a sfiorare una potenza di 478 CV che spingono la “erede” della altrettanto iconica 288 GTO ad una velocità massima di oltre 325 km/h e le consentono di raggiungere i 100 km/h con partenza da fermo in 4”5.

Il biglietto da visita di Ferrari F40, che tutti conoscono ma che riportiamo quale doveroso omaggio ad una delle “Regine senza tempo” del Cavallino, ben si accompagna alla immortale immagine di sportivissima eleganza del corpo vettura disegnato da Leonardo Fioravanti per Pininfarina più di trent’anni fa e, come sempre avviene per le creazioni dotate della più esatta coerenza formale, sempre attuale perché fuori dal tempo.

Occorre, perciò, una estrema cura alle condizioni di conservazione della vettura, che a volte – soprattutto se tenuta in condizioni “di conservazione” e non restaurata integralmente – può presentare gli immancabili piccoli segni del tempo. Vale a dire: un’estetica che mostra (con eleganza, certo!, non con sciatteria) qualche particolare leggermente opacizzato, o ancora i dettagli non più perfetti come quando era uscita dalle mani degli artigiani di Maranello.

Per riportare la vettura – in questo caso: una Ferrari F40 nell’imprescindibile livrea “Giallo Modena” – nel suo giusto splendore, un “semplice” lavaggio – per quanto accurato e rispettoso della sua nobiltà – non sempre risulta efficace a sufficienza. Si può, quindi, ricorrere al car detailing: un procedimento che concettualmente consente all’appassionato proprietario di pervenire al migliore risultato in termini di pulizia e ripristino totale delle condizioni di origine del veicolo senza affrontare un restauro radicale, dunque conservandone inalterate le caratteristiche di costruzione. Di fatto, rappresenta, agli occhi di chi ne osserva l’esecuzione, un’arte.

Lo dimostra un video, a cura di Labocosmetica, nel quale la Ferrari F40 Giallo Modena viene sottoposta ad un profondo maquillage, con l’impiego di attrezzature, strumenti e prodotti ad hoc, differenti l’uno dall’altro in funzione delle varie parti da trattare: il risultato finale è sorprendente.