Alonso: un esordio da incorniciare

Il pilota spagnolo Fernando Alonso sigla il miglior tempo della tre giorni valenciana, ottenendo un incoraggiante 1’11″905

Alonso: un esordio da incorniciare

Tutto su: Ferrari

di Valerio Verdone

04 febbraio 2010

Il pilota spagnolo Fernando Alonso sigla il miglior tempo della tre giorni valenciana, ottenendo un incoraggiante 1’11″905

Acclamato da 36.400 spettatori, Fernando Alonso ha debuttato al volante della F10 numero otto con l’argento vivo addosso e ha subito fatto capire a tutti che è lui l’uomo da battere nel 2010. Infatti, dopo solo una decina di giri è già sceso sotto l’1’20”, ottenendo un incoraggiante 1’11″905, poi, tornata dopo tornata ha abbassato ulteriormente i suoi tempi fino a siglare un ottimo 1’11″470. Si tratta della miglior prestazione assoluta della tre giorni di test valenciana, più bassa di circa tre decimi rispetto a quella ottenuta ieri da Felipe Massa.

Oltre ad aver distaccato tutti gli avversari, Alonso ha avuto anche l’occasione di studiare ed approfondire il comportamento della nuova F10 durante i 127 giri compiuti nel corso della giornata. La monoposto del Cavallino è risultata affidabile e molto, molto veloce, proprio come si aspettava il popolo ferrarista. Dunque, l’accoppiata Ferrari-Alonso funziona e mira a non far rimpiangere Schumacher. Il pilota di Kerpen è stato veloce, maturando un tempo di 1’12″438 nell’ultima giornata di test, ma ha perso il primo confronto con il campione di Oviedo.[!BANNER]

“Si provano sensazioni incredibili in questa squadra – ha dichiarato Alonso una volta sceso dall’abitacolo – si avverte la passione di ognuno, è bello parlare in italiano con i meccanici”.