GP del Belgio: è festa Ferrari con Raikkonen

Prima vittoria stagionale per la Rossa con Kimi Raikkonen seguito sul podio da un grande Fisichella. Terzo Vettel, Button ritirato per incidente

GP del Belgio: è festa Ferrari con Raikkonen

Tutto su: Ferrari

di Leopoldo Canetoli

30 agosto 2009

Prima vittoria stagionale per la Rossa con Kimi Raikkonen seguito sul podio da un grande Fisichella. Terzo Vettel, Button ritirato per incidente

.

Ferrari prima ed ultima a Spa-Francorchamps. Primo successo stagionale della “Rossa” grazie a un ritrovato pilota finlandese, ma anche tristemente ultima con il suo collaudatore ancora utilizzato, speriamo per l’ultima volta, al posto dello sfortunato Massa.

Kimi Raikkonen ha vinto dunque il Gp del Belgio, 12° appuntamento del Mondiale 2009 di Formula 1. Il pilota della Ferrari, al primo successo stagionale e al 18° della carriera (e al quarto successo a Spa) ha preceduto la Force India di un coriaceo e grandissimo Giancarlo Fisichella sul velocissimo tracciato belga.

Il tedesco Sebastian Vettel (Red Bull) ha chiuso al terzo posto. A punti anche il polacco Robert Kubica (Bmw), il tedesco Nick Heidfeld (Bmw), il finlandese Heikki Kovalainen (McLaren-Mercedes), il brasiliano Rubens Barrichello (Brawn GP) arrivato con il motore agli sgoccioli e tra le fiamme, e il tedesco Nico Rosberg (Williams). Luca Badoer, con l’altra Ferrari, si è piazzato ultimo.

L’inglese Jenson Button (Brawn GP), costretto al ritiro nelle fasi iniziali della gara coinvolto in un incidente multiplo con Grosjean, Hamilton e Alguerseari, rimane saldamente al comando della classifica iridata con 72 punti. Barrichello insegue a quota 56, Vettel è terzo con 53 punti. La Brawn GP domina tra i costruttori con 128 punti, la Red Bull è seconda con 104,5, la Ferrari terza con 56.

Non è stato semplice per noi, ho dovuto sforzarmi. Mi sento benissimo, volevo vincere almeno una gara quest’anno“, ha detto Kimi Raikkonen. “Questa gara – ha aggiunto – ci può aiutare molto. Cercavamo la vittoria da molto tempo, adesso speriamo di ottenere altri risultati positivi“.

Il secondo posto di Giancarlo Fisichella con la Force India è qualcosa di veramente prezioso, ma il pilota romano poteva anche finire sul gradino più alto del podio. “Potevo vincere – spiega Fisico in conferenza stampa – ma questi 8 punti costituiscono un ottimo risultato per noi. Io ero più veloce di Kimi, mi ha superato grazie al  kers dopo la Safety car e per questo sono un po’ triste. Tenevo il suo passo, la strategia era identica, ottimo risultato ma si poteva fare di più“.

Fisichella non conferma le voci che lo vorrebbero alla guida della Ferrari già a Monza: “No, sono semplicemente delle voci – spiega – io mi sono concentrato su questa corsa. È stato un week-end fantastico e da domani penserò a Monza con la Force India“. Sta di fatto che la Ferrari dovrà trovare un sostituto a Badoer, che nelle prime battute della gara accusava 5″ al giro dai primi: Probabilmente martedì sapremo chi sarà…

In tutti i casi le gare di Raikkonen, e di Fisichella, sono state semplicemente fantastiche. Ma non inferiore la rimonta di Vettel, che è arrivato alla fine nella scia dei primi due. Nessuno comunque (Vettel a parte) ha approfittato veramente della “assenza” di Button in gara per inserirsi nelle alte sfere della classifica.

Sembra che questo Mondiale non lo voglia vincere proprio nessuno…