Formula 1: Vettel è il più veloce nelle prove libere 2 in Austria

Il pilota della Ferrari sigla il miglior giro e poi torna ai box per problemi al cambio

 

Un nome su tutti spicca nella seconda sessione di prove libere del gran premio d'Austria: quello Sebastian Vettel. Il pilota della Ferrari ha fermato il cronometro in 1.09.600, mettendosi dietro la Mercedes di Rosberg.

In terza posizione, nella classifica dei tempi, troviamo Kimi Raikkonen, che ha chiuso il podio di giornata, staccando Maldonado e Lewis Hamilton. Il campione del mondo ha commesso diversi errori e, molto probabilmente, si è risparmiato i giri migliori per domani.

Più indietro, in sesta posizione, nella graduatoria dei giri veloci si piazza il vincitore della 24 Ore di Le Mans, Nico Hulkenberg, che precede Grosjean, Verstappen, Nasr e Perez.

Fuori dalla top ten le Williams, comunque molto veloci sul passo gara. A proposito di ritmo simulato: Raikkonen come sempre si è dimostrato un vero maestro nei giri fotocopia, e ha mostrato un'andatura da primo posto. In generale le Ferrari sono apparse più veloci delle frecce d'argento, anche se Vettel ha girato poco per via dei problemi al cambio.

Comunque, è solamente venerdì, e le qualifiche di domani saranno determinanti per capire se la Ferrari c'è, o se anche questa volta dovrà accontentarsi al massimo di un podio.

 

 

 

Se vuoi aggiornamenti su FERRARI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 19 giugno 2015

Altro su Ferrari

Ferrari 488 Challenge: versione racing da 670 cavalli
Motorsport

Ferrari 488 Challenge: versione racing da 670 cavalli

Presentata a Daytona la nuova Ferrari 488 Challenge da 670 CV: sarà impiegata nell'edizione numero 25 del monomarca di Maranello.

Ferrari: celebra i 70 anni con 70 livree speciali
Anteprime

Ferrari: celebra i 70 anni con 70 livree speciali

La Casa di Maranello proporrà 70 colorazioni per ognuno dei 5 modelli in listino

Ferrari: ricorso per la penalizzazione di Vettel nel GP del Messico
Motorsport

Ferrari: ricorso per la penalizzazione di Vettel nel GP del Messico

Il team di Maranello torna all’attacco in seguito alle vicende messicane