Opel Astra, addio alla produzione in Germania

General Motors avrebbe deciso di spostare la produzione della Opel Astra dallo stabilimento tedesco di Rüsselsheim

Opel Astra, addio alla produzione in Germania

di Simonluca Pini

09 maggio 2012

General Motors avrebbe deciso di spostare la produzione della Opel Astra dallo stabilimento tedesco di Rüsselsheim

L’Opel Astra non sarà più costruita in Germania. Secondo un rapporto diffuso dalla Frankfurter Allgemeine Zeitung (FAZ), il modello più venduto del marchio tedesco non nascerà più nello stabilimento tedesco di Rüsselsheim ma sarà prodotta esclusivamente negli stabilimenti di Ellesmere Port in Gran Bretagna e a Gliwice in Polonia.

General Motors avrebbe preso la decisione di sospendere la produzione della Opel Astra, a partire dal modello successivo a quello in arrivo nel 2015, dallo stabilimento di Rüsselsheim. Gli impianti inglesi e polacchi dove già nasce la media tedesca garantiscono spese minori e una maggiore flessibilità. Opel deve assolutamente ridurre i costi superflui: dal 1999 ha registrato perdite per 16 miliardi di dollari. Nel solo primo trimestre 2012 i marchi Vauxhall e Opel hanno segnato una passività di 256 milioni di euro.

 La reazione di Wolfgang Schäfer-Klug, capo del consiglio di fabbrica Opel, non è tardata ad arrivare in merito allo spostamento della produzione della Opel Astra da Rüsselsheim: ” sarebbe come se Volkswagen smettesse di produrre la Golf nello stabilimento di Wolfsburg” ha dichiarato Schäfer-Klug. Nonostante il consiglio di fabbrica abbia accettato una  riduzione dei salari e un taglio dei costi per un totale di 70 milioni di euro, necessari per aggiornare l’impianto di Rüsselsheim in vista della produzione del nuovo modello, arriverà entro la metà di maggio l’annuncio ufficiale da parte di General Motors.