Due Panda 4×4 alla conquista dell’Africa

Insieme a un Iveco Massif e a un Daily, due Panda percorreranno in un paio di mesi centinaia di km sulle strade del nord ovest del Continente Nero

Due Panda 4x4 alla conquista dell'Africa

Tutto su: FIAT Panda Classic

di Andrea Barbieri Carones

24 dicembre 2009

Insieme a un Iveco Massif e a un Daily, due Panda percorreranno in un paio di mesi centinaia di km sulle strade del nord ovest del Continente Nero

Due Fiat Panda 4×4 alla conquista dell’Africa settentrionale, delle sue strade polverose, del deserto, delle oasi con palme e datteri e, soprattutto, dei cuori delle popolazioni di Tunisia, Algeria, Marocco, Sahara occidentale e Mauritania. Con una deviazione nel sud della Spagna e alla “reconquista” di una regione – l’Andalusia – che negli ultimi 20 è cresciuta in maniera esponenziale sia dal punto di vista economico che delle infrastrutture.

Ecco il Sahara Ramble, la spedizione partita da Genova la settimana scorsa con due piloti esperti (Pierluca Rossi ed Enrica Rabacchi) che racconteranno la loro avventura sul social network di Fiat attraverso Facebook, Twitter, Flickr e Youtube. Insieme a loro, come supporto tecnico, una fuoristrada sportiva Iveco Massif e un Iveco Daily 4×4 con allestimento camper.[!BANNER]

Lo spirito della spedizione non ha nulla a che vedere con la più famosa Parigi-Dakar, ma ha come obbiettivo quello di conoscere l’ambiente e rispettarlo il più possibile. Da notare che le Panda impegnate nel percorso, che effettueranno brevi tappe giornaliere fino al 20 febbraio, sono esattamente quelle di serie proposte alla clientela.