Jaguar XF: nel 2011 debutterà il 2.2 diesel

Il valido quattro cilindri diesel da 190 CV della Freelander e della Evoque equipaggerà nel 2011 la versione entry-level della berlina inglese.

Jaguar XF: nel 2011 debutterà il 2.2 diesel

di Francesco Donnici

14 dicembre 2010

Il valido quattro cilindri diesel da 190 CV della Freelander e della Evoque equipaggerà nel 2011 la versione entry-level della berlina inglese.

Nel 2011 la gamma della Jaguar XF si arricchirà della nuova motorizzazione diesel quattro cilindri da 2.2 litri che già viene montata sotto il cofano della Land Rover Freelander.

Realizzato nello stabilimento inglese di Dagenham, grazie a una partnership tra la Ford e il Gruppo PSA (Peugeot-Citroen), il nuovo propulsore da 190 CV rappresenterà la versione entry-level della lussuosa berlina inglese che finalmente potrà contrastare le versioni diesel a quattro cilindri dell’agguerrita concorrenza tedesca, rappresentata dalle “classiche” Audi A6, Mercedes Classe E e BMW Serie 5, caratterizzate da finiture di pregio e da costi di gestione contenuti.

Il propulsore verrà abbinato al classico cambio automatico con funzione sequenziale utilizzato dalle altre versioni della tre volumi anglosassone, mentre la trazione sarà posteriore. I quasi 200 CV di potenza e la generosa coppia di 420 Nm assicureranno alla XF prestazioni più che buone, ipotizzabili in una velocità massima nell’ordine dei 220 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 km/h poco al di sopra degli 8 secondi.[!BANNER]

Ovviamente la vocazione di questo propulsore è quella di macinatore di chilometri, capace di lunghe percorrenze e di consumi contenuti per il suo segmento.

La Jaguar XF 2.2 diesel sarà proposta a partire dal 2011 ad un prezzo d’attacco che si aggirerà sotto la soglia psicologica dei 50.000 euro, un prezzo allettante che farà della berlina della Casa di Coventry una valida proposta anche come auto aziendale.