Peugeot 3008 HYbrid4: diesel e pure elettrica

La Peugeot 3008 HYbrid4 si distingue dalla concorrenza per l'abbinamento del sistema ibrido con l'unità a gasolio 2.0 HDi Fap da 163 CV

Peugeot 3008 HYbrid4

Altre foto »

Il crescente mercato delle auto ibride si arricchisce della proposta di Peugeot, la 3008 HYbrid4: questa vettura si distingue dalla concorrenza per l'abbinamento del sistema ibrido con una unità diesel, una soluzione inedita. La tecnologia Full Hybrid Diesel permette infatti di ottimizzare ulteriormente i già ridotti consumi della motorizzazione a gasolio, rendendo la vettura estremamente eco-compatibile. La HYbrid4 mantiene per il resto le caratteristiche di versatilità e comfort dell'apprezzato crossover 3008 da cui deriva. Per poterla ordinare bisognerà però attendere ancora qualche mese, fino alla primavera del 2011.

Full Hybrid Diesel: solo 99 g/km di CO2

Il sistema ibrido Peugeot è stato realizzato accoppiando il conosciuto 2.0 HDi FAP da 163 CV a una unità elettrica da 37 CV per una potenza di picco pari a 200 CV. I consumi sono particolarmente contenuti per la categoria e si attestano ad appena 3,8 l/100 km con emissioni di CO2 pari a 99 g/km.

Il motore termico, omologato Euro 5, presenta soluzioni che ne incrementano l'efficienza come la nuova camera di combustione di tipo ECCS (Extreme Conventional Combustion System), gli iniettori a solenoide a otto fori ed una pompa ad alta pressione (2.000 bar), oltre naturalmente all'abbinamento del Filtro Attivo Antiparticolato FAP. La meccanica originaria non è stata alterata: il motore tradizionale infatti muove le ruote anteriori mentre quello elettrico, posizionato al retrotreno, muove solo quelle posteriori: in questo modo è stata anche ottenuta la trazione 4x4 (senza i tradizionali vincoli meccanici di questa architettura e senza influire sui consumi).

Motore elettrico: 37 CV e quattro modalità

Il propulsore elettrico è di tipo sincrono a magneti permanenti e sviluppa in continuo la potenza di 20 kW con un picco di 27 kW (37 CV) e la coppia di 100 Nm che salgono a 200 Nm nella fase di picco. L'unità ed il relativo riduttore sono posizionati al centro del retrotreno a bracci multipli, consentendo una adeguata ripartizione dei pesi sui due assi.

La gestione della potenza elettrica è affidata ad un invertitore, che regola la coppia agendo sulla corrente proveniente dal pacchetto di batterie, e ad un convertitore, che permette la conversione del gruppo batterie da 200V a 12V per l'alimentazione della rete di bordo.

Il funzionamento del propulsore è regolato automaticamente dal sistema Power Train Management Unit (PTMU), una sorta di supervisore elettronico che privilegia la riduzione dei consumi. Il guidatore può comunque decidere tra quattro diverse modalità, selezionabili con una manopola sulla console: la modalità "auto" lascia la completa gestione del sistema all'elettronica, la modalità "ZEV" (Zero Emission Vehicle) consente una motricità esclusivamente elettrica con l'intervento del motore termico solo per le accelerazioni maggiori, la modalità "4WD"permette ai due motori di funzionare contemporaneamente realizzando la trazione intgrale e infine "Sport" privilegia un comportamento più sportivo grazie a cambiate più rapide e accelerazioni più scattanti.

In prossimità del motore elettrico, sotto la soglia del vano di carico, sono collocate le batterie ad alta tensione del tipo Ni-MH (Nickel Metallo Idruro). E' inoltre presente un sistema Start&Stop di ultima generazione ed il sistema di recupero dell'energia in frenata, che consente di trasformare l'energia cinetica in energia elettrica, ricaricando le batterie.

Design: si riconosce per alcuni particolari

All'esterno alcuni particolari differenziano la versione ibrida dal resto della gamma: una inedita fascia di LED, che caratterizza lo "sguardo" nel frontale, alcune cromature che impreziosiscono la calandra ed i profili dei finestrini laterali, gli specifici cerchi in lega Oltis da 17 polici ed i fascioni paracolpi parzialmente in plastica nera, quasi a sottolineare l'ispirazione off road del modello.

Nell'abitacolo è ben presente a centro plancia lo schermo da 7 pollici 16/9 che permette di visualizzare in tempo reale il funzionamento del sistema ibrido. Sono inoltre presenti dei rivestimenti specifici per i sedili e il badge HYbrid4 HY sul volante.

Se vuoi aggiornamenti su PEUGEOT 3008 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Tomelleri | 24 agosto 2010

Altro su Peugeot 3008

Peugeot 3008 DKR: svelata la livrea per la Dakar 2017
Motorsport

Peugeot 3008 DKR: svelata la livrea per la Dakar 2017

La versione da gara del SUV del Leone indossa i colori ufficiali

Nuova Peugeot 3008, prezzi da 23.159 euro
Ultimi arrivi

Nuova Peugeot 3008, prezzi da 23.159 euro

La nuova Peugeot 3008 sfoggia un aspetto grintoso ed elegante che nasconde un abitacolo tecnologico da vettura premium.

Nuova Peugeot 3008 al Salone di Parigi 2016
Eventi

Nuova Peugeot 3008 al Salone di Parigi 2016

lo stand Peugeot al Mondial de l'Automobile 2016 espone la rinnovata 3008, che porta in dote un linguaggio stilistico tutto nuovo.