Ferrari 488 Spider: emozioni italiche a Francoforte

Con l’hard top in metallo si scopre in 14 secondi e guadagna in rigidezza strutturale.

Ferrari 488 Spider: emozioni italiche a Francoforte

Tutto su: Ferrari 488

di Valerio Verdone

16 settembre 2015

Con l’hard top in metallo si scopre in 14 secondi e guadagna in rigidezza strutturale.

Tra le regine del Salone di Francoforte spicca sicuramente la Ferrari 488 Spider, la vettura di Maranello che offre le emozioni della 488 GTB ma a cielo aperto. Un sogno che si apre al mondo in 14 secondi facendo scomparire l’hard top.

Proprio questa soluzione, in luogo delle capote in tela di alcune concorrenti, consente alla scoperta di Maranello di avere una rigidità strutturale di riferimento in questo particolare segmento di mercato. Ma una volta scoperto l’abitacolo c’è un altro particolare ad attirare l’attenzione: il passenger display.

Caratterizzato da una grafica monocromatica, consente al passeggero di monitorare costantemente parametri quali i giri del motore, il rapporto del cambio utilizzato e la velocità di marcia. Si tratta di una chicca che rende ancora più suggestiva l’esperienza a bordo.

Come se le emozioni suscitate dal V8 sovralimentato da 670 CV e 760 Nm di coppia non fossero sufficienti a sconvolgere lo stato d’animo di chi siede nel sedile di destra. Infatti, la una velocità massima è superiore ai 325 km/h, l’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 3 secondi, mentre la  progressione che conduce fino a 200 km/h, con partenza da fermo, si esplica in appena 8,7 secondi.