Ferrari F70: ecco il frontale in anteprima

Nuove indiscrezioni sulla Ferrari F70. In attesa di vedere la nuova hypercar del cavallino al Salone di Ginevra, ecco un’anticipazione.

Ferrari F70: ecco il frontale in anteprima

Tutto su: Ferrari

di Francesco Giorgi

03 dicembre 2012

Nuove indiscrezioni sulla Ferrari F70. In attesa di vedere la nuova hypercar del cavallino al Salone di Ginevra, ecco un’anticipazione.

Proseguono anteprime, anticipazioni e indiscrezioni sulla Ferrari F70, la futura hypercar del Cavallino chiamata a raccogliere il testimone della massima espressività stilistica e tecnica made in Maranello e diretta discendente della F40, F50 e della Enzo.

Il susseguirsi di novità a riguardo non fa che aumentare l’attesa per la Ferrari F70, che vedremo al Salone di Ginevra 2013 anziché a Detroit (questo per non “bruciare” l’anteprima della nuova Maserati Quattroporte il cui debutto è fissato, appunto, per il Salone di Detroit).

Dopo la pubblicazione delle foto spia, dell’inedito telaio monoscocca interamente in fibra di carbonio (presentato due mesi fa al Salone di Parigi) e, nelle scorse settimane, delle fasi di lavorazione dei prototipi, in questi giorni sul Web circola un’immagine di quello che sarà il “muso” della nuova Ferrari F70.

La succulenta foto, per la quale si attendono conferme da Maranello, indica un “volto” decisamente largo, caratterizzato da un andamento particolarmente sinuoso, dalle linee fluide e dall’ampia presa d’aria anteriore (che appare divisa in due, secondo la forma “squalo” cara a Ferrari), oltre che dalla classica scanalatura centrale che attraversa il cofano con la celebre doppia nervatura a “V”.

L’anticipazione si ferma qui: vedremo più avanti se questa immagine appartiene davvero alla imminente F70, per la quale restano confermate le caratteristiche tecniche. La F70 avrà una massa sotto i 1200 kg e sarà equipaggiata con un sistema ibrido, che abbina il V12 da 900 CV derivato in linea retta dalla Ferrari F12 Berlinetta, con un motore elettrico alimentato da un sistema di recupero dell’energia nelle fasi di frenata (il KERS già impiegato in F1), per una potenza totale che si aggirerà sui 1000 CV: la più elevata fra tutte le Ferrari prodotte.