Audi A6 Avant 2012 by ABT

L’aggressività e la potenza del preparatore tedesco sposa l’eleganza e la praticità della wagon della Casa dei Quattro anelli.

Audi A6 Avant 2012 by ABT

di Francesco Donnici

15 aprile 2012

L’aggressività e la potenza del preparatore tedesco sposa l’eleganza e la praticità della wagon della Casa dei Quattro anelli.

Il “matrimonio” tra le connazionali Audi e ABT si rinnova con la presentazione dell’ultima creazione firmata dal preparatore teutonico su base Audi A6 Avant, tranquilla ed elegante station wagon, trasformata per l’occasione in una vettura sportiva e particolarmente grintosa.

L’estetica dell’A6 Avant non viene assolutamente stravolta dall’atelier di Kempten  che da anni si occupa di produrre veri e propri capolavori di tecnica basandosi sulle vettura della Casa di Ingolstadt. Il design della station tedesca, viene infatti affinato in chiave sportiva grazie all’adozione di un fascione paraurti anteriore dotato di uno splitter particolarmente pronunciato, mentre il paraurti posteriore guadagna un inedito estrattore chiamato ad ospitare quattro enormi scarichi in acciaio inox dalla forma quadrangolare. La vista laterale invece ospita le immancabili minigonne e sfoggia i nuovi aggressivi cerchi in lega, disponibili in un range di misure da 19 a 21 pollici, ed abbinati a pneumatici ad alte prestazioni.

Per quanto riguarda il punto di vista tecnico, ABT propone un’interessante scelta di kit  dedicati ad altrettanti propulsori della familiare della Casa dei quattro anelli. Si parte dal benzina 3.0 litri TFSI portato a 420 CV e 540 Nm di coppia massima, dagli originali 300 CV e 440 Nm, mentre il noto 3.0 litri bi-turbodiesel è passato da 313 a 360 CV di potenza e la coppia da 650 a 700 Nm. L’aumento di prestazioni ha reso necessario l’adozione di un nuovo assetto sportivo e la sostituzione dell’impianto frenante con una più prestazionale, dotato di dischi da 380 mm, e pinze di colore nero impreziosite dal logo ABT.