L’Alfa Romeo MiTo GTA debutterà a Ginevra

L’attesa per la versione top della MiTo è quasi terminata: debutto a Ginevra

L'Alfa Romeo MiTo GTA debutterà a Ginevra

di Redazione

22 gennaio 2009

L’attesa per la versione top della MiTo è quasi terminata: debutto a Ginevra

.

L’Alfa Romeo MiTo è entrata nel segmento B con l’intento di essere la più sportiva tra le piccole e per mantenere la promessa fatta dai vertici di Arese, non è sufficiente il 1.4 turbo a benzina da 150 CV. Per questo motivo si parla da tempo di una versione GTA con oltre 200 CV, che secondo la rivista inglese Autocar sarà presentata a Marzo in occasione del Salone di Ginevra.

La sigla GTA (Gran Turismo Alleggerita) fa parte della storia del Biscione e negli ultimi anni è stata abbinata alla 156 e 147 equipaggiate con il 3.2 V6, senza prevedere modifiche specifiche volte a ridurre il peso della vettura.

Questa volta invece in Alfa Romeo hanno deciso di far fede al glorioso passato della sigla GTA, riducendo il peso mediante l’ausilio di materiali leggeri quali la fibra di carbonio e l’alluminio. Ridurre il peso delle vetture sarà la filosofia che in futuro sarà seguita da tutte le auto prodotte da Alfa Romeo e non solo delle versioni GTA.

Non mancheranno il D.N.A., il Q2 elettronico ed un assetto specifico ed anche l’estetica subirà delle modifiche, beneficiando di passaruota maggiorati, linee  marcate e colorazioni dedicate per sottolineare l’aspetto racing.

Naturalmente la versione di punta della MiTo sarà dotata di un nuovo motore: precisamente si tratta del 1.8 turbo che da tempo è in sviluppo, un propulsore dovrebbe prevedere l’iniezione elettronica di benzina e la tecnologia Multiair per il controllo di apertura ed alzata delle valvole.

La potenza dovrebbe aggirarsi tra i 230 ed i 240 CV, ma in futuro il motore sarà disponibile in declinazioni meno spinte ed equipaggerà buona parte della futura gamma Alfa Romeo.

L’adozione della tecnologia Multiair (che consente di eliminare la valvola a farfalla) e del turbo apporteranno notevoli vantaggi, rispetto ai motori attuali. In particolare il motore dovrebbe avere una risposta particolarmente rapida anche alle leggere pressioni dell’acceleratore, perché la sovrappressione generata dal turbo non andrà persa sulla strozzatura creata dalla valvola a farfalla.

La MiTo GTA sarà la principale concorrente della Mini John Cooper Works, rispetto alla quale vanterà circa 30 CV in più, offerti a circa 2000 euro in meno.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...