Skoda Citigo, arriva a metà 2012

La prima citycar di Skoda si prepara al debutto commerciale europeo previsto per la prossima estate.

Skoda Citigo, arriva a metà 2012

di Francesco Donnici

02 novembre 2011

La prima citycar di Skoda si prepara al debutto commerciale europeo previsto per la prossima estate.

La Skoda Citigo, prima citycar di segmento “A” del Costruttore ceco, si prepara all’imminente debutto commerciale atteso nel mercato interno per la fine di quest’anno, mentre l’arrivo nelle concessionarie degli altri paesi europei avverrà all’inizio dell’estate 2012.

Piccola fuori, versatile dentro

Prodotta nello stabilimento Skoda di Bratislava, la Skoda Citigo nasce da un progetto congiunto che ha dato vita alle varianti Volkswagen Up! e Seat Mii, da cui differisce per alcuni dettagli estetici. La citycar ceca si differenzia dalle altre due gemelle per il nuovo frontale, gli inediti proiettori dalla forma allungata e un nuovo paraurti. Stesso discorso per la vista posteriore che abbandona la scelta del portellone in cristallo della Up!, in favore di una soluzione più convenzionale. L’impostazione e il design dell’ambiente interno ricalca fedelmente quello visto sulla “sorella” tedesca e su quella spagnola, ad eccezione dei badge Skoda e di qualche invisibile dettaglio.

Lunga 3,56 metri, larga 1,65 metri, alta di 1,48 metri e con un passo di 2,42 metri, la vettura coniuga l’agilità di misure esterne particolarmente contenute, con la versatilità di un abitacolo studiato per ospitare comodamente quattro persone adulte e i loro relativi bagagli. Questi ultimi vengono stivati in un vano da 251 litri, ampliabile fino 951 abbattendo i sedili posteriori.

Motorizzazioni: un sola unità tre cilindri

La parte meccanica sarà affidata ad un unico propulsore tre cilindri da 1.0 litro, declinato nelle potenze da 60 e 75 CV ed abbinato ad un cambio manuale a cinque rapporti. Alla fine del 2012 debutterà anche un nuovo cambio automatico e un inedito allestimento denominato Green Tec, studiato per abbattere consumi ed emissioni inquinanti. Particolare attenzione è stata posta per la sicurezza dei passeggeri che potranno contare sull’uso di una serie completa di airbag, tra cui quelli laterali, quelli per la testa e per il torace. Per la prima volta su una citycar di questo segmento sarà disponibile, come optional a pagamento, il sistema City Safe Drive: uno speciale dispositivo che aiuta il guidatore durante le frenate di emergenze, attivandosi in modo totalmente automatico a velocità inferiori ai 30 km/h.