DS5 Performance Line: la sportività è nei dettagli

L’allure sportiva della “segmento D” PSA viene sottolineata con le dotazioni specifiche dell’allestimento Performance Line.

DS5 Performance Line: la sportività è nei dettagli

Tutto su: DS DS 5

di Francesco Giorgi

22 gennaio 2018

Attenzione ai particolari e glamour che riflette nello stile la più classica tradizone Citroen. Fra le più recenti evoluzioni di stile nella lineup DS, un posto di rilievo viene occupato dall’allestimento “Performance Line”, una configurazione elegantee  sportiva che può a buon diritto essere considerata la “risposta” parigina alle varianti S-Line di Audi, ST-Line di Ford ed M di Bmw.

La gamma DS Performance Line, specifica per DS3 e DS3 Cabrio, DS4 e DS5, propone una serie di esclusive personalizzazioni: livree bicolore su diverse combinazioni (per DS5 Performance Line, qui il nostro primo contatto, il corpo vettura prevede colorazioni monocromatiche disponibili in cinque tonalità), specifiche finiture per i cerchi e accenti marcatamente sportivi anche per l’abitacolo, che per DS5 Performance Line presenta particolari in alluminio per le finiture e i battitacco.

Per la ammiraglia di gamma DS5 Performance Line (la “segmento D” di PSA Groupe è stata oggetto di una operazione di “re-branding” nel 2015, contestualmente ad un intervento di restyling a quattro anni dal debutto sul mercato), il “mix” fra linee berlina, coupé e SUV risulta impreziosito dall’adozione della calandra DS Wings con monogramma “DS”, gruppi ottici DS Led Vision con indicatori di direzione a Led a scorrimento e fendinebbia – anch’essi a diodi luminosi – dotati di funzione cornering light. Da segnalare la presenza di un profilo cromato alla fanaleria, che contribuisce ad “allungare” l’impressione visiva del profilo laterale: un particolare che si abbina alla linea di cintura e si congiunge stilisticamente con il disegno dei gruppi ottici posteriori a sviluppo orizzontale (un accorgimento che sottolinea le ampie carreggiate di DS5). Della conotazione estetica per DS5 Performance Line fanno parte i cerchi da 18” e i due terminali di scarico integrati in un “diffusore”.

La dotazione multimediale prevista per DS5 Performance Line rende disponibile, a fianco della DS Connect Box per i servizi online e del DS Connect Nav, il dispositivo infotainment con touch pad da 7” provvisto di funzione Mirror Screen e compatibile con gli standard MirrorLink ed Apple Car Play, la telecamera posteriore in ausilio alle fasi di manovra ed i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, il sistema di monitoraggio angoli ciechi (identifica la presenza di altri veicoli attraverso l’accensione di una “spia” in corrispondenza degli specchi retrovisori esterni), e il Lane Departure Warning, funzione quest’ultima che identifica le deviazioni dalla traiettoria in rapporto alle linee di carreggiata e monitora il comportamento del conducente mediante una videocamera multifunzione collocata al di sopra del parabrezza, per segnalare un eventuale calo di attenzione.

Da segnalare, inoltre, la dotazione con una serie di sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione: DS5 Performance Line viene, fra gli altri, equipaggiata con l’Head-up Display per la visualizzazione delle informazioni di guida nel campo visivo del conducente, che vengono riportate sullo schermo trasparente a scomparsa in modo da non distogliere lo sguardo dalla strada.

Sotto il cofano, DS5 Performance Line si articola su quattro motorizzazioni: le varianti benzina THP 165 S&S EAT6 (in listino a partire da 37.800 euro) e THP 210 S&S (da 39.600 euro) con cambio manuale a sei rapporti; e le declinazioni turbodiesel BlueHdi 150 S&S con cambio manuale a 6 rapporti (da 39.200 euro)  e BlueHdi 180 S&S EAT6, in vendita a partire da 41.700 euro.