Mitsubishi Outlander 2016: primo contatto

Il suv del Sol Levante si offre in una veste rinnovata. Aggiornamenti sia sotto il profilo estetico sia sotto quello meccanico. Gamma motori Euro 6

Mitsubishi Outlander 2016: primo contatto

di Cesare Cappa

14 settembre 2015

Il suv del Sol Levante si offre in una veste rinnovata. Aggiornamenti sia sotto il profilo estetico sia sotto quello meccanico. Gamma motori Euro 6

Il segmento dei suv si arricchisce di Mitsubishi Outlander 2016. Pratica e funzionale come si compete ad un’auto di questo genere, rappresenta un modello chiave per il mercato della Casa giapponese. I cambiamenti stilistici hanno rispettato la vettura attuale, mentre le motorizzazioni sono ancora più parsimoniose ed efficienti.

Mitsubishi Outlander MY 2016: non è solo il frontale

Che il passaggio evolutivo di Mitsubishi Outlander si palesi dal frontale pare quanto mai scontato. Ma questa è la prassi e non importa la marca o il modello, perché gruppi ottici e paraurti saranno (giustamente) sempre al centro dell’attenzione. L’avvento di questi piccoli cambiamenti ha realizzato una vettura leggermente più lunga, ma in realtà le quote sono pressoché invariate. A dire il vero gli uomini Mitsubishi tengono a sottolineare che si tratti di un restyling profondo, perché una buona parte dei lamierati è stata cambiata. L’auto è quindi più rigida, ma soprattutto non ha messo chili sulla bilancia. Il lavoro dei tecnici nipponici è stato poi finalizzato a ridurre il più possibile la rumorosità della vettura. A bordo, l’aria che si respira è la stessa di sempre, nonostante siano state apportate delle modifiche a volante e sistema di navigazione. Più ergonomico il primo, più intuitivo il secondo. Un’affermazione, in quest’ultimo caso, che non trova poi un riscontro nell’uso quotidiano. Un dispositivo la cui grafica non pare essere al passo con quella della concorrenza di mercato e nemmeno le funzionalità disponibili. Lo spazio in abitacolo si conferma un punto di forza e l’innesto di nuovi materiali ha reso più confortevole l’ambiente.

Mitsubishi Outlander MY 2016: benzina, bifuel [glossario:gpl] e diesel

La Mitsubishi Outlander prosegue la sua attività di suv versatile, affidandosi ad una gamma motori solida ed affermata. Nessuna novità all’orizzonte, se non il fatto che ogni propulsore sia in linea con la normativa anti-inquinamento Euro 6. Il due litri benzina sviluppa 150 CV, gli stessi del 2.2 turbodiesel. Il benzina è disponibile anche in versione bifuel a GPL. La sola trazione anteriore distingue l’aspirato ad ottani, mentre ambedue possono contare su quella integrale. Nel caso specifico dell’unità a [glossario:gasolio] coadiuvata dalle quattro ruote motrici, è a listino il nuovo sistema Super-All Wheel Control (S-AWC), che regola trazione e dinamica del veicolo. Si tratta di un dispositivo mutuato dal modello Lancer Evolution, ovviamente con gli accorgimenti utili per un suv come Mitsubishi Outlander.

Mitsubishi Outlander MY 2016: la prova su strada

Una manciata di chilometri e poco altro. Non abbastanza per carpire sino in fondo i reali miglioramenti di Mitsubishi Outlander. Che, sulla carta, dovrebbe garantire una serie di miglioramenti a livello di dinamica di guida e di comfort. Trattandosi di una vettura a baricentro alto, [glossario:rollio] e [glossario:beccheggio] sono ovviamente due aspetti imprescindibili. Va però detto che si manifestano con “garbo”, senza la percezione di un galleggiamento perpetuo. Lo sterzo risulta essere un po’ in ritardo rispetto ai comandi di chi si trova al volante. Mentre la rumorosità, al centro dei pensieri giapponesi, non sembrerebbe essere giunta a quel punto di svolta così agognato. Almeno finché si tratta di 2.2 turbodiesel. Il richiamo del quattro cilindri è ben presente, soprattutto a freddo. Il cambio automatico infine, non sempre “azzecca” il rapporto adeguato al primo colpo, soprattutto se vi trovate a percorrere una strada ricca di curve.

Mitsubishi Outlander MY 2016: Gamma & Prezzi

Carta canta. I giapponesi non amano scorciatoie e “sotterfugi”, pertanto il listino di Mitsubishi Outlander non tende all’empireo, ma offre un pacchetto completo a partire dal “primo” allestimento. La definizione “base” sarebbe in questo caso riduttiva. Tre le configurazioni previste: INTENSE, INSTYLE ed INSTYLE PLUS NAVI. A queste si aggiunge poi il “Diamond Pack” che completa in tutto e per tutto la Mitsubishi Outlander MY 2016. La partita si apre con presa USB, climatizzatore automatico, sistema Bluetooth e cruise control. La versione INSTYLE allega al modello di cui sopra i sette posti a sedere; mentre l’INTSTYLE PLUS NAVI si distingue ovviamente per il sistema di navigazione. Ciò che invece caratterizza il “Diamond Pack” – 3.000 euro, riservato ad Outlander diesel 4WD INSTYLE PLUS NAVI A/T – sono il cruise control adattativo e il dispositivo S-AWC. Prezzi a partire da 28.950 euro della motorizzazione a benzina abbinata alle due ruote motrici, sino ai 36.950 euro del turbodiesel 4WD INSTYLE PLUS NAVI A/T.