Mercedes SLK 55 AMG: potenza a cielo aperto

Con 422 CV e un consumo dichiarato di 8,4 litri per 100 km coniuga efficienza e sportività.

Mercedes SLK 55 AMG: potenza a cielo aperto

di Valerio Verdone

21 novembre 2011

Con 422 CV e un consumo dichiarato di 8,4 litri per 100 km coniuga efficienza e sportività.

 

La nuova Mercedes SLK riceve le cure del reparto sportivo della Stella a Tre Punte ed entra a far parte della velocissima famiglia AMG. Cattiva nell’aspetto, brutale quando si schiaccia a fondo l’acceleratore, vanta un’efficienza straordinaria mutuata dal mondo della F1.

Se l’estetica è stata resa più aggressiva tramite i cerchi in lega specifici, il kit aerodinamico AMG con tanto di piccolo spoiler posteriore e gli scarichi cromati, il motore è senz’altro la novità più attraente della roadster Mercedes. Si tratta di un V8 aspirato da 5,5 litri capace di sviluppare ben 422 CV e una coppia di 540 Nm.

Ma è il sistema di esclusione automatica dei cilindri, derivato dalla F1, che lo rende unico ne suo genere visto che consente, escludendo nel contempo anche l’azione delle valvole di aspirazione  e scarico,  di risparmiare carburante consumando in media 8,4 litri ogni 100 km. La parziale riduzione dei cilindri in funzione avviene tra gli 800 e i 3.600 giri selezionando il programma del cambio Controller Efficiency, tuttavia rimane a disposizione  del piede destro una coppia di 230 Nm.

Ovviamente, per passare da 4 ad 8 cilindri basta richiedere più spinta alla vettura ed ecco che la SLK AMG mostra il suo lato cattivo con uno 0-100 km/h in 4,6 secondi e una velocità massima di 250 km/h autolimitata. Coadiuvato dal cambio automatico 7G-TRONIC SPEEDSHIFT PLUS AMG, dallo sterzo diretto AMG e dall’assetto sportivo AMG con Torque Vectoring Brake, il guidatore può guidare la SLK AMG scegliendo se escludere parzialmente o totalmente l’ESP per un’esperienza di guida primordiale.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...