Smart Fortwo Cabrio Brabus Xclusive: la prova su strada

Chi pensa che la Smart sia solo la vettura cittadina per eccellenza si sbaglia, perché con la variante Brabus diventa una supercar in miniatura, se poi, ha anche la carrozzeria Cabrio e l’allestimento Xclusive, allora è un tender per chi normalmente è al volante di una AMG o di una supersportiva blasonata. L’abbiamo provata per […]

Smart Fortwo Cabrio Brabus Xclusive: la prova su strada

Tutto su: smart fortwo cabrio

Smart Fortwo Cabrio Brabus Xclusive

Design

8.00

Comfort

6.50

Prestazioni

7.00

Consumi

6.50

Prezzo

6.00

VOTO Motori.it: 6.80

Pro

Prestazioni, finiture

Contro

Prezzo

di Valerio Verdone

31 marzo 2017

Chi pensa che la Smart sia solo la vettura cittadina per eccellenza si sbaglia, perché con la variante Brabus diventa una supercar in miniatura, se poi, ha anche la carrozzeria Cabrio e l’allestimento Xclusive, allora è un tender per chi normalmente è al volante di una AMG o di una supersportiva blasonata. L’abbiamo provata per vedere l’effetto che fa guidare un’auto da 2,70 m con 109 CV e motore posizionato dietro i due sedili dell’abitacolo.

Esterno: tocchi di sportività

Quella scritta Brabus posizionata sulla mascherina anteriore e nella vista posteriore non è messa lì a caso, ma evidenzia una Smart speciale, potente, e molto personale, soprattutto nella livrea total black della vettura provata. L’assetto ribassato di 10 mm rivela che questa versione è stata pensata per una guida sportiva, così come il doppio scarico posteriore in posizione centrale. Completano il quadro una capote in tela che si apre rapidamente, per la precisione in 12 secondi, ed i cerchi in lega da 16 pollici all’anteriore e da 17 pollici al posteriore, che calzano, rispettivamente, coperture 185/50 e 205/40.

Interno: sportiva ed esclusiva

L’abitacolo è una piccola bomboniera, curato nei dettagli, con le leve del cambio e del freno a mano rivestite in pelle, con tanto di logo Brabus, la prima, e di scritta, la seconda. Non mancano i sedili rivestiti nello stesso materiale così come la parte alta della plancia. Il colpo d’occhio è decisamente appagante e l’altezza dell’auto regala tanto spazio sopra la testa dei due occupanti. Dettagli racing sono rappresentati dalla pedaliera in metallo e dal contagiri posizionato alla sinistra della strumentazione, di solito assente nelle altre Smart, oltre che dai paddle per utilizzare il cambio in modalità manuale. Il tocco hi-tech è fornito dallo schermo da 7 pollici con navigatore Tom Tom e dall’impianto audio JBL. Bello l’effetto offerto dalla capote che scompare rapidamente: in 12 secondi ci si ritrova su una piccola “targa”, con tutte le suggestioni del caso. Il bagagliaio è in linea con le dimensioni della vettura e bisogna accontentarsi dei suoi 190 litri.

Al volante: una sportiva in miniatura

Se le dimensioni della Smart Brabus possono ispirare simpatia, le prestazioni necessitano di una guida accorta e non troppo scanzonata, perché i cavalli ci sono, il piccolo 900 turbo da 109 CV e 170 Nm di coppia spinge forte, e sposta con rapidità una massa inferiore ai 1.000 kg. Oltre tutto, il passo è cortissimo, solamente 1,87 metri, la trazione è affidata alle ruote posteriori ed il motore è posizionato dietro i sedili. Quindi l’inserimento in curva è fulmineo, ma poi bisogna gestire le reazioni in caso si entri troppo allegramente, e, nonostante l’elettronica, ci vuole concentrazione ed esperienza, perché nelle frenate decise, quando la velocità sale, il retrotreno tende a scomporsi. D’altra parte, se si viaggia spediti senza farsi prendere troppo la mano, la Smart Brabus regala appoggi sicuri e riprese decisamente rapide. Merito di un [glossario:cambio-a-doppia-frizione] twinamic più rapido del 40% rispetto alle Smart convenzionali, di un assetto sportivo ribassato del 10% e irrigidito del 20%, con tanto di [glossario:barra-antirollio] anteriore maggiorata. Anche lo sterzo, così come l’ESP, presenta una taratura specifica, per fornire risposte ancora più pronte, ed in effetti è prontissimo, ma poi manca di quella progressività che ci si aspetterebbe da una sportiva al peperoncino. Comunque, considerando le dimensioni, la posizione del motore e il passo corto, la Smart Brabus offre una certa sicurezza su strada, anche se può apparire piuttosto rigida, mentre mantiene la proverbiale agilità delle sue sorelle con un raggio di sterzata estremamente ridotto. Inoltre, con la funzione Race Start, diventa una brucia semafori: basta tenere premuti contemporaneamente freno e acceleratore che l’auto simula un launch control alzando i giri fino a quota 3.500 per poi scattare da 0 a 100 km/h in soli 9,5 secondi. La velocità massima è di 165 km/h, mentre la variante a 4 porte ForFour arriva a 180 km/h. Chiaro che i consumi risentono dello stile di guida, quindi si passa tranquillamente dai 13 km/l ai 10 km/l facendosi prendere la mano, così il piccolo serbatoio, quando si spinge, tende a svuotarsi velocemente.

Prezzo: 26.390 Euro

Sul prezzo della Smart Cabrio Brabus Xclusive ci sarebbe da discutere, perché nonostante la dotazione, la cura degli interni, il motore potente e le prestazioni fuori dall’ordinario per una citycar, rimane pur sempre una piccola da città che si adatta decisamente bene anche alle gite fuoriporta. In effetti 26.390 Euro sono tanti per una vettura di 2,70 metri, ma l’esclusività ha il suo costo, e bisogna ammettere che non esiste un’alternativa a questa 2 posti, perché la ForFour invece può essere paragonata alla cugina Renault Twingo GT. La ForTwo Brabus è nata per chi vuole distinguersi in città, rappresenta un modo nuovo di vivere la sportività small size, ed è l’ideale per chi lascia la propria supercar in garage e vuole muoversi nel traffico.