Peugeot iOn: l’elettrica del Leone

Peugeot porta a Francoforte la iOn, city car elettrica frutto della collaborazione globale con Mitsubishi

Peugeot iOn: l'elettrica del Leone

di Redazione

07 settembre 2009

Peugeot porta a Francoforte la iOn, city car elettrica frutto della collaborazione globale con Mitsubishi

.

Dopo aver formalizzato la scorsa settimana l’accordo di partnership con Mitsubishi per la produzione delle future auto elettriche, Peugeot dirama la prima immagine e i primi dati ufficiali sulla Peugeot iOn, la citycar ad “impatto zero” che la Casa del Leone presenterà al prossimo Salone di Francoforte.

Il frutto della sinergia franco-giapponese è la Peugeot iOn, versione “francesizzata” (nella calandra e in pochi altri dettagli) della Mitsubishi i-MiEV, a sua volta derivata dalla Mitsubishi “i”, piccola vettura urbana che ha debuttato in Giappone ed in Europa è disponibile solo in Gran Bretagna (scelta dovuta alla guida a destra).

Lunga appena 3,48 metri e mossa da un propulsore elettrico da 64 CV con una coppia di 180 Nm, la iOn può raggiungere i 130 km/h di velocità massima, con una autonomia di 130 km. Fatto importante e frutto della cooperazione con Mitsubishi, è l’impiego di batterie agli ioni di litio che si possono ricaricare al 100% in 6 ore ed all’80% già in 30 minuti.

Rispetto all’i-MiEV, già lanciata in Giappone, arriverà su mercato europeo un po’ più tardi: si parla della fine del 2010 e sarà rivolta sia al target dei clienti privati che a quello dei gestori di flotte aziendali, che potranno controllare da remoto dati come livello di carica delle batterie, distanza coperta, autonomia rimanente e intervalli di manutenzione.

La iOn rappresenta il secondo veicolo elettrico realizzato da Peugeot su vasta scala e segue la versione elettrica della Peugeot 106 che venne prodotta dal ’95 al 2003. A essa si affiancheranno nel 2011 le ibride plug-in diesel Peugeot 3008 Hybrid4 ed entrambe le tecnologie verranno a breve impiegate anche sulla gamma Citroen.