Mitsubishi i-MIEV in dotazione all’Arma dei Carabinieri

Mitsubishi Motors Automobili Italia ha consegnato 23 i-MIEV elettriche ai Carabinieri, che le useranno anche in occasione dell’Expo 2015.

Mitsubishi i-MIEV in dotazione all'Arma dei Carabinieri

di Giuseppe Cutrone

25 luglio 2014

Mitsubishi Motors Automobili Italia ha consegnato 23 i-MIEV elettriche ai Carabinieri, che le useranno anche in occasione dell’Expo 2015.

La Mitsubishi i-MIEV si “arruola” nell’Arma dei Carabinieri preparandosi a entrare in servizio, con tanto di allestimento specifico, per portare i vantaggi ambientali del suo sistema propulsivo elettrico nelle attività quotidiane dei militari in servizio.

Grazie al lavoro di Mitsubishi Motors Automobili Italia e al contributo del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, 23 esemplari di Mitsubishi i-MIEV sono stati forniti infatti ai Carabinieri e saranno impiegati per lo svolgimento di compiti istituzionali.

Le citycar elettriche, che saranno ovviamente caratterizzate dalla livrea blu scura con strisce rosse tipica di tutti i mezzi in dotazione ai militari dell’Arma, saranno impiegate nei centri storici delle grandi città, nelle isole e nell’area “free gas” dell’Expo 2015.

Con un’autonomia di 160 km e tempi di ricarica che vanno da 30 minuti (con sistema di ricarica rapida e batteria piena per l’80% della capacità) a 6 o 8 ore, la compatta a zero emissioni di Mitsubishi si presta bene a un tipo di impiego urbano, ambito in cui si potrà apprezzare la sua agilità di movimento negli spazi stretti favorita dalle dimensioni contenute.

Per Mitsubishi Motors Automobili Italia l’impegno non si è esaurito solamente con la fornitura dei 23 esemplari di i-MIEV, dato che la filiale del gruppo giapponese si è occupata anche dell’erogazione di corsi di formazione destinati ai carabinieri che avranno in dotazione le vetture elettriche.