Kia Soul’ster Concept

La Soul a Detroit diventa…roadster

Kia Soul'ster Concept

di Leopoldo Canetoli

14 gennaio 2009

La Soul a Detroit diventa…roadster

.

Portando un caldo raggio di sole all’interno del Cobo Center al Salone di Detroit la Kia Motors America ha esibito la Soul‘ster, una concept open air basata sul modello Soul che arriverà questa primavera e già introdotta al Los Angeles Auto Show del 2008.

Pensata per i giovani, la Soul’ster è una pratica trazione anteriore alla famiglia delle roadster e l’esemplare presentato, di colore giallo, si mostra negli esterni con una carrozzeria rivettata in stile caccia militare. Il parabrezza è accorciato per dare un effetto più sportivo ed una copertura in due parti da la possibilità di prendere il sole agli occupanti dei sedili anteriori e posteriori. Il roll bar ha una duplice funzione: di protezione e di appoggio per supporti mobili.

Con questo aspetto speciale la Soul’ster definisce subito il suo carattere. La grinta è mostrata da finiture anodizzate, da ampi parafanghi che coprono ruote da 19 pollici e un energico e distintivo look è sottolineato da abbondanti cromature nei doppi scarichi.

Per quel che riguarda gli interni questa versione “estiva” si differenzia dalla berlina Soul per la disposizione dei sedili: solo quattro al posto dei cinque tradizionali. I sedili posteriori sono completamente abbattibili, trasformando ulteriormente la Soul’ster in una sorta di pick up sul quale si può caricare di tutto per andare in spiaggia.

Pensata per i giovani, la Soul’ster promette una guida molto divertente e potrebbe essere motorizzata con una miriade di propulsori. Come base un quattro cilindri 1,6 litri accoppiato a un cambio a 5 marce fornisce 120 CV, ma per quelli che vogliono più prestazioni è a disposizione anche un quattro cilindri  2 litri da 140 CV. Per altri mercati è prevista anche una versione 1,6 litri turbodiesel da 124 CV.