Nissan 370Z GT Edition: una Z che lascia il segno

Per ricordare la 240Z del 1970, Nissan lancia la 370 Z GT Edition forte di un handling migliorato e di una dotazione di accessori di primo livello

Nissan 370Z GT Edition

Altre foto »

In occasione del Salone di Ginevra 2011 (3-13 marzo) Nissan celebra la 370Z con una versione speciale in tiratura limitata chiamata GT Edition, forte di una ricca dotazione di serie, oltre a portare al debutto nuove modifiche all'assetto e migliorie al comfort di marcia che verranno adottate anche per l'intera gamma 2011 della sportiva nipponica.  

Nata nel 2009, la 370Z è frutto di un minuzioso affinamento ottenuto grazie ad una lunga tradizione di sportive iniziata nel lontano 1970 con la 240Z, una delle prime coupé giapponesi dotate di trazione posteriore in grado di competere con le muscle car americane e le raffinate coupé europee. Dopo più di 40 anni la serie "Z" di Nissan è ormai considerata un punto di riferimento nel segmento delle coupé ad alte prestazioni: il merito va ad una linea originale ed affascinante unita ad una meccanica capace di sprigionare 328 CV, gestiti da un telaio e da un assetto di primo livello.

Disponibile le 3 livree, tra cui l'inedito Black Rose, il Nero metallizzato e il candido Bianco Perla, la 350Z GT Edition è esteticamente riconoscibile per le bande laterali adesive che corrono lungo tutta la fiancata della vettura e per gli speciali cerchi in lega forgiati da 19 pollici modello RAYS. Le modifiche più interessanti però si devono all'intervento degli ingegneri Nissan che hanno migliorato sensibilmente l'handling della vettura con alcune sapienti e mirate modifiche al reparto sospensioni che ora gode di una nuova taratura, volta a trovare un compromesso ideale tra comfort e prestazioni. La coupé giapponese gode di sospensioni anteriori a doppia traversa, mentre le posteriori sono di tipo multi-link; questo schema si sposa perfettamente con la trazione posteriore ospitata nel telaio FM (Front-Midship), sviluppato appositamente da Nissan per la 370Z.

Il propulsore V6 da 3.7 litri dotato di valvole a fasatura variabile non ha ricevuto modifiche di rilievo: la potenza arriva a 328 CV e la coppia massima a  363 Nm, numeri capaci di farla schizzare da 0 a 100 km/h in soli 5,3 secondi e di farle raggiungere una velocità di punta (autolimitata) di 250 km/h.

Questo poderoso propulsore può essere accoppiato ad un cambio manuale a sei marce con rapporti accorciati, oppure ad una trasmissione automatico-sequenziale a sette marce, dotata del dispositivo Adaptive Shift Control che adatta i rapporti allo stile di guida del pilota, oltre a guadagnare la modalità invernale, che sfrutta il secondo rapporto nelle partenze da fermo.

L'allestimento GT Edition non esalta solo le prestazioni della vettura, ma ne arricchisce anche il comfort con una serie di accessori che vanno dal sistema di controllo per il parcheggio dotato di telecamera posteriore, al sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici, mentre la rumorosità interna è sensibilmente diminuita grazie ad un miglioramento dell'isolamento del sottoscocca.

Se vuoi aggiornamenti su NISSAN 370 Z inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 07 marzo 2011

Altro su Nissan 370 Z

Nissan 370Z Nismo 2014
Anteprime

Nissan 370Z Nismo 2014

La rinnovata versione sportiva della coupé giapponese offre un’aerodinamica più curata, una dotazione tecnologica più ricca e prestazioni ottimizzate.

Nuova Nissan 370Z: il debutto al Salone di Tokyo
Anteprime

Nuova Nissan 370Z: il debutto al Salone di Tokyo

La nuova Nissan 370Z potrebbe debuttare tra pochi giorni al Salone di Tokyo, presentandosi rinnovata, ma fedele alla tradizione.

Nissan 370Z by Senner Tuning
Tuning

Nissan 370Z by Senner Tuning

Il tuner tedesco ha realizzato un inedito programma aftermarket capace di regalare grinta e presenza scenica alla sportiva nipponica.