Nissan Murano: quando il gioco si fa duro...

La Nissan Murano 2.5 dCi protagonista di un confronto con gli altri Suv di fascia medio-alta: Bmw X3, Audi Q5, Mercedes GLK e Volvo XC60

NISSAN Murano

Altre foto »

Sbarcata in Europa da qualche anno forte del successo a stelle e strisce, la Nissan Murano rappresenta il modello top nella gamma crossover del costruttore giapponese e mostra tutta l'intenzione di insidiare sul loro territorio gli affermati Suv europei di fascia medio-alta.

Ora che è stata dotata di una motorizzazione diesel, indispensabile in questa categoria, i tempi sono maturi per un confronto con i Suv premium con un prezzo allineato ai 42.600 euro del suo già completo allestimento d'accesso. La Murano dovrà quindi vedersela con la navigata Bmw X3, con l'Audi Q5 e la Mercedes GLK ma anche con la Volvo XC60. Prenderemo in considerazione esclusivamente le versioni diesel dal momento che in questo segmento sono le più vendute e rappresentano quasi il 90% delle preferenze dei clienti.

Nissan Murano: finalmente diesel

Ci sono voluti quasi cinque anni dal lancio nel 2005 (e ben due generazioni) ma finalmente a partire da settembre la Nissan Murano sarà disponibile anche con una motorizzazione a gasolio. Si tratta dello stesso 4 cilindri common rail di 2.5 litri che equipaggia da qualche mese anche le più spartane Nissan Pathfinder e Navara 2010: non è un'unità nuovissima ma, giunta alla terza generazione, è stata ora profondamente rivista e dotata di un nuovo sistema di iniezione a 2000 bar e di una turbina a geometria variabile, ottenendo maggiore silenziosità e potenza, oltre che l'omologazione Euro 5.

Il propulsore 2.5 dCi eroga 190 CV a 4000 giri e sviluppa una coppia massima di 450 Nm disponibile già a 2000 giri. Abbinato esclusivamente alla trasmissione automatica a 6 marce già impiegata su Qashqai e X-Trail, questo motore consente alla Murano di accelerare da 0 a 100 km/h in 10,5 secondi e di raggiungere la velocità massima di 210 km/h, con un consumo medio di 8 litri/100 km. Prestazioni non da primato e certamente inferiori alle motorizzazioni top delle concorrenti ma comunque adeguate alle caratteristiche della vettura.

L'aspetto forse più interessante della Murano diesel è che costa meno della versione a benzina, e non di poco, con una differenza che sfiora i 3.500 euro. L'allestimento Acenta è offerto infatti a 42.600 euro (rispetto ai 45.900 euro del 3.5 V6 benzina) e comprende una dotazione tutt'altro che povera: 6 airbag, ABS ed ESP, cambio automatico, clima automatico bizona, rivestimenti in pelle, fari bi-xenon, telecamera posteriore, cerchi in lega da 18 pollici, barre sul tetto, sensore luce e pioggia e navigatore con schermo da 7 pollici. L'allestimento Tekna, offerto a 44.900 euro, comprende in più i sedili posteriori riscaldabili, le porte posteriori ad apertura elettrica, i cerchi in lega da 20 pollici, il tetto apribile ed un raffinato impianto BOSE con 9 altoparlanti.

Un equipaggiamento tanto completo già dalla versione d'accesso è proprio l'asso nella manica della Murano rispetto alle Suv tedesche, che sono assai più avare nella dotazione e spesso non prevedono nemmeno a pagamento accessori raffinati come la telecamera posteriore per le manovre di parcheggio. Inoltre, con una lunghezza di 4,83 metri - mediamente una ventina di cm in più delle altre protagoniste del confronto - la Nissan presenta un'abitabilità leggermente superiore. Delude invece il vano bagagli, che non va oltre 402 litri in configurazione standard, rispetto ai 450 litri della GLK, ai 480 della X3, ai 490 della XC60 ed ai 540 litri della Q5.

Bmw X3: quasi in pensione ma ancora...

La Bmw X3 è il modello più datato del confronto, tanto che è già stata presentata la nuova generazione che debutterà il prossimo ottobre al Salone di Parigi. La Sport Utility bavarese, però, si gioca le sue carte con la gamma diesel in assoluto più completa: ben quattro motorizzazioni con livelli di potenza compresi tra i 143 e i 286 CV e prezzi tra i 39.300 e i 61. 920 euro. La versione più vicina alla Murano 2.5 dCi appare la xDrive 20d Eletta 4x4, equipaggiata con un quattro cilindri di 2 litri da 177 CV e 350 Nm di coppia che le consentono una velocità massima di 206 km/h e una accelerazione 0-100 km/h in 8,9 secondi. Se le prestazioni sono nel complesso simili a quelle della Nissan, è nel consumo che la Bmw fa la voce grossa e mostra un'ottima percorrenza di 6,5 litri/100 km.

Il prezzo della 2.0d nell'allestimento intermedio Eletta, pari a 42.150 euro, è inferiore a quello della Murano ma in realtà per ottenere una vettura accessoriata quanto la Suv giapponese è necessario attingere abbondantemente alla lista di accessori, vedendosi inevitabilmente lievitare il preventivo di diverse migliaia di euro. Qualche speranza di ottenere un ribasso sul prezzo di listino in questo momento potrebbe venire dal fatto che il modello è a fine carriera e che il periodo non è dei migliori per le concessionarie, tenendo comunque presente che è piuttosto difficile ottenere sconti importanti presso la rete della Casa tedesca.

Audi Q5: meno potente ma più "premium"

L'Audi Q5 è un modello recente che vanta una linea piacevole derivata dalla sorella maggiore Q7, a cui è riuscita a rubare una parte della clientela grazie alle sue dimensioni più "normali". Le motorizzazioni diesel disponibili sono due: il conosciuto 2.0 TDI nelle classi di potenza da 143 e 170 CV e il 3.0 TDI V6 da 240 CV, con un listino compreso tra i 39.450 e i 50.080 euro. La versione che più si avvicina alla Murano 2.5 dCi è la 2.0 TDI 170 CV quattro che viene offerta a 41.680 euro nella versione manuale e a 43.880 euro con il cambio a doppia frizione S-Tronic a sette rapporti.

Il prezzo è molto simile a quello della Murano ma la potenza e la coppia sono inferiori (170 CV e 350 Nm contro 190 CV e 450 Nm) così come l'equipaggiamento di serie, molto lontano dall'allestimento già full optional della Nissan. Come la Bmw X3, la Q5 fa pagare il marchio rigorosamente premium che porta sul cofano e quindi l'immagine di prestigio che sa regalare al suo possessore, un valore comunque importante per la clientela dei segmenti superiori.

Mercedes GLK: entry level dotazione scarsa...

L'immagine premium è sicuramente una delle caratteristiche della Mercedes GLK, che però si può portare a casa con potenze paragonabili a quelle della Murano ad un prezzo base sorprendentemente ridotto: "solo" 36.200 euro per la 220 CDI 2WD BlueEFF. La spiegazione è che questa versione ha la sola trazione anteriore ma, considerato l'uso prevalentemente cittadino di questo tipo di vetture, non è un grosso difetto, anzi: questo permette di mantenere molto contenuti i consumi che sono pari a 6,7 litri/100 km nel ciclo combinato, inferiori a quelli della Murano.

A livello di potenza siamo lì, con un leggero vantaggio per la Suv giapponese: il quattro cilindri della 220 CDI eroga infatti 170 CV e 400 Nm a 1400 giri, 20 CV e 50 Nm in meno. La vettura di Stoccarda ha però una gamma di motorizzazioni ben più articolata rispetto alla Nissan, con potenze fino a 231 CV ed un prezzo che ovviamente sale velocemente oltre quota 50.000 euro.

Dove la Murano ha invece un grosso vantaggio sulla Mercedes, come sulle altre sfidanti teutoniche, è la dotazione di serie che non è nemmeno lontanamente paragonabile a quella della GLK, sulla quale si paga a parte perfino il pacchetto fumatori (54 euro).

Volvo XC60: bella e dotata

Nel confronto si inserisce anche la meno prestigiosa Volvo XC60 che può tranquillamente dire la sua con un prezzo di listino comparabile a quello della Murano, e soprattutto con un'immagine fresca e giovane che ha segnato una svolta rispetto alle più compassate Volvo del passato. La gamma diesel parte dai 36.700 euro della versione a trazione anteriore 2.0D DRIVe Kinetic ma con un assegno di 42.400 euro, simile a quello necessario per la Murano, ci si può portare a casa la più ricca versione 2.0D DRIVE Summum che comprende, tra gli altri, il sistema audio ad 8 altoparlanti, la connettività Bluetooth, i sensori di parcheggio e l'allestimento lusso (pelle sul pomello leva cambio, alluminio sulla consolle centrale, lega sulle portiere e alluminio sul cruscotto). Il motore eroga 163 CV e una coppia di 400 Nm, numeri che la collocano leggermente sotto alla Nissan a livello di potenza.

La XC60 è forse più vicina ad un gusto europeo per quanto riguarda lo stile e l'impostazione generale: la Murano sconta invece il fatto di essere una vettura globale pensata anche per il pubblico americano. Inoltre, la svedese ha una più ampia scelta di motorizzazioni a gasolio con potenze fino a 205 CV e trazione sia anteriore che integrale, a differenza della giapponese che presenta un'unica scelta. Ad accomunare le due vetture, invece, c'è il fatto di essere entrambe vetture "quasi-premium", cioè leggermente inferiori a livello di prestigio rispetto alle tedesche, ma comunque con un'immagine di qualità ed un buon rapporto qualità-prezzo.

In conclusione: Murano è una scelta... razionale

In definitiva la Nissan Murano è l'auto ideale per chi ha a disposizione una cifra di poco superiore a 40.000 euro e ricerca una vettura dal look piacevole e dall'equipaggiamento molto completo con una motorizzazione sufficientemente potente in rapporto al prezzo. Certo, bisogna rinunciare al prestigio che è quasi un'esclusiva delle tedesche, ma la Murano sembra essere la scelta più razionale in questa fascia di prezzo, battendo di misura la Volvo.

Se vuoi aggiornamenti su NISSAN MURANO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Tomelleri | 19 luglio 2010

Altro su Nissan Murano

Nissan Murano 2015: nuove immagini ufficiali
Anteprime

Nissan Murano 2015: nuove immagini ufficiali

Giunto alla terza generazione, il crossover giapponese sfoggia caratteristiche premium unite ad una serie di dispositivi legati alla sicurezza.

Nissan Murano 2014 al Salone di New York
Anteprime

Nissan Murano 2014 al Salone di New York

Design innovativo ma con un occhio al family feeling per l’ammiraglia dei SUV Nissan.

Nuova Nissan Murano: il primo video teaser
Anteprime

Nuova Nissan Murano: il primo video teaser

Linee dinamiche e una chiara somiglianza con il prototipo Resonance Concept: ecco la nuova Nissan Murano, che vedremo al New York Auto Show.