Kia Optima Sportswagon al Salone di Ginevra 2016

Kia debutta nel segmento D con una station wagon che abbina un design piacevole a contenuti di riferimento.

Kia Optima Sportswagon al Salone di Ginevra 2016

di Simonluca Pini

03 marzo 2016

Kia debutta nel segmento D con una station wagon che abbina un design piacevole a contenuti di riferimento.

Kia presenta al Salone di Ginevra, in programma fino al 13 marzo, la nuova Optima Sportswagon, familiare pronta a conquistare la clientela italiana. Insieme alla Kia Niro, la nuova Optima station wagon ha attirato le attenzioni dei visitatori allo stand del costruttore coreano, grazie a qualità in grado di impensierire la concorrenza europea.

Kia Optima sw, dimensioni da ammiraglia

Primo punto di forza della novità firmata Kia è il vano di carico: il baule con portellone motorizzato ha una capacità di 553 litri, ovvero 48 litri in più rispetto alla versione berlina. Visto la capacità di carico le dimensioni della Kia Optima Sportswagon sono importanti, con una lunghezza di 4.86 metri. Gli interni sono realizzati con materiali di qualità e mostrano accoppiamenti precisi. Tra le dotazioni presenti troviamo l’infotainment con funzionalità Apple CarPlay e Android Auto, l’Around View Monitor con telecamera a 360 gradi, sette airbag, cruise control adattivo, frenata d’emergenza e controllo dell’angolo cieco

Motorizzazioni Kia Optima 2016

Sotto il cofano della Kia Optima Sportswagon arriverà la motorizzazione turbodiesel 1.7 CRDi da 141 cavalli e 300 Nm di coppia massima, abbinabile alla trasmissione manuale a sei rapporti o al cambio doppia frizione a sette rapporti. Per le motorizzazioni a benzina si dovrà attendere il debutto della Kia Optima SW ibrida, spinta dal motore termico 2.0 da 163 cavalli in abbinata all’unità a zero emissioni. Prezzi indicativi da circa 30.000 euro.

No votes yet.
Please wait...