Mercedes GLK 2012: spazio all’armonia

Con il facelift 2012 il SUV della Stella a Tre Punte si rinnova all’esterno e nell’abitacolo con tratti più morbidi.

Mercedes GLK 2012

Altre foto »

La Mercedes GLK si rinnova, e dopo 267.000 unità vendute, di cui oltre 15.000 in Italia, a partire dal lancio nel 2008, è stata rivista per essere più attraente nell'estetica e più confortevole negli interni. Disponibile anche con motori Euro 6, arriva sul mercato sia nelle varianti spinte dalla sola trazione posteriore che nella versioni dotate della leggendaria trazione integrale 4Matic.

Esterno: alla ricerca della morbidezza

Se fino ad oggi la Mercedes GLK è stata contraddistinta da un design tagliente, a tratti squadrato, in controtendenza rispetto alla concorrenza, adesso, in occasione del restyling, i suoi tratti sono stati ammorbiditi per un piacevole mix tra linee tese e superfici arrotandate. Merito dei nuovi gruppi ottici e dell'insieme che riescono a formare con i paraurti anteriori e posteriori: è bastato che i designer si concentrassero in queste zone per trasformare lo stile della GLK senza stravolgerlo.

Altri elementi, come il taglio delle superfici vetrate e l'andamento dei passaruota, hanno mantenuto la fisionomia precedente, quella che consente di riconoscere il SUV di Mercedes al primo sguardo. La versione Premium, dotata del pacchetto AMG di serie si differenzia ulteriormente grazie ad un look più sportivo e sofisticato sottolineato dalla mascherina con due lamelle cromate, dallo spoiler anteriore e dalla grembialatura posteriore oltre che dai cerchi in lega a 5 razze da 19 pollici.

Interno: cambiamenti di stile

Novità in vista anche nell'abitacolo della GLK, ora più armonioso per via di una plancia rivisitata in cui spicca una superficie in alluminio o in legno (optional) con tanto di bocchette circolari cromate. Una sorta di richiamo ai modelli sportivi del marchio, ma anche ad una vettura spaziosa ed elegante come la Classe B. Tratti di sportività arrivano anche dalla leva del cambio corta (per le versioni equipaggiate con la trasmissione manuale) e dal volante a tre razze dal disegno racing. Le versioni dotate del cambio automatico a 7 marce 7G-Tronic, hanno una leva posizionata sotto il volante, all'americana, tanto per intenderci, che consente di lasciare spazio nella consolle centrale.

Ovviamente l'allestimento Premium si distingue per i sedili sportivi neri in pelle ecologica Artico, che ricopre anche i pannelli centrali delle portiere, per la pedaliera sportiva e per lo sterzo e la leva del cambio con rivestimento in pelle Nappa. Da segnalare l'illuminazione indiretta delle luci soffuse "ambient", per la prima volta disponibile su GLK, e la possibilità di avere, in alternativa al sistema multimediale Comand Online, un navigatore Becker Map Pilot al prezzo di 700 euro.

Su strada: comoda e sicura

Per questa presa di contatto, avvenuta a Treviso, abbiamo provato due versioni: la GLK 200 CDI BlueEFFICIENCY in versione Sport con il 4 cilindri 2.1 bi-turbodiesel da 143 CV e sola trazione posteriore e la 220 CDI 4Matic BlueEFFICIENCY, nella variante più lussuosa Premium, spinta dal medesimo propulsore ma con 170 CV e trazione integrale 4Matic.

La prima, abbinata ad un cambio manuale a 6 marce, è stata una piacevole sorpresa, per via degli inserimenti in curva veloci, dovuti alla trazione posteriore, e della manovrabilità della trasmissione. E' un'auto comoda, silenziosa, con un'ampia visibilità, ma all'occorrenza sa essere piacevolmente briosa. Merito del motore che riprende sempre senza incertezze e di un cambio, a tratti divertente da utilizzare, che non disdegna una condotta di guida dal piglio sportivo.

La variante più potente con trazione integrale 4Matic, che ripartisce la coppia nel rapporto di 45:55 tra avantreno e retrotreno e vanta una frizione a lamelle sul differenziale centrale, si muove agilmente anche sullo sterrato e consente di viaggiare in sicurezza anche dove finisce l'asfalto visto che la GLK ha una buona altezza da terra. Inoltre, è ancora più confortevole grazie alla trasmissione automatica.

Per chi volesse osare di più, è disponibile il pacchetto Offroad (solo per Sport) che offre il dispositivo capace di regolare la velocità in discesa, il programma di marcia Offroad, la protezione antincastro tecnica in Gemtex, l'assetto rialzato di 30 mm, le luci Offroad e il volante multifunzione Comfort.

Prezzi a partire da 35.730 euro

Con una dotazione di serie completa e diversi pacchetti per renderla ancora più esclusiva, la Mercedes GLK è disponibile anche nelle versioni 220 CDI e 250 CDI BlueTEC 4Matic che rispondono alla normativa Euro 6. I prezzi partono dai 35.730 euro della 200 CDI Sport BlueEFFICIENCY a 2 ruote motrici ed arrivano ai 58.550 euro della 350 BlueEFFICIENCY 4Matic Premium. Fondamentalmente curata la sicurezza con lo Steer Control di serie, un sistema di assistenza alla sterzata che induce il guidatore a correggere la vettura controsterzando nella giusta direzione attraverso una vibrazione sul volante.

Se vuoi aggiornamenti su MERCEDES-BENZ CLASSE GLK inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 02 luglio 2012

Altro su Mercedes-Benz Classe GLK

Mercedes GLK by Carlsson
Tuning

Mercedes GLK by Carlsson

La Mercedes GLK by Carlsson viene elaborata nell’estetica e non solo.

Mercedes GLK Coupe: in arrivo nel 2016
Anteprime

Mercedes GLK Coupe: in arrivo nel 2016

Con tre porte e una linea sportiva, la Mercedes GLK Coupé farà concorrenza all’Evoque.

Mercedes GLK 2012: off-road tra le cave di Carrara
Ultimi arrivi

Mercedes GLK 2012: off-road tra le cave di Carrara

Con l'elegante SUV compatto della stella tra le infide piste sterrate delle grandiose cave di marmo, terreno per fuoristrada duri e puri.