Citroen C5: più sicuri con il SAI

La Casa francese offre di serie sulla C5 il SAI, una evoluzione del sistema antipattinamento ASR per guidare in sicurezza su fondi difficili

Citroen C5: più sicuri con il SAI

Tutto su: Citroën C5

di Redazione

24 febbraio 2009

La Casa francese offre di serie sulla C5 il SAI, una evoluzione del sistema antipattinamento ASR per guidare in sicurezza su fondi difficili

.

Quando si tratta di sicurezza, ogni novità è ben accetta. Ecco allora un nuovo alleato di chi conduce giornalmente un’auto. A presentarlo è Citroen e rientra nel progetto “Creative Technologie” di rinnovamento della gamma che il marchio francese ha lanciato da qualche settimana: è il Sistema di Antipattinamento Intelligente che farà parte della dotazione di serie della Citroen C5.

Il sistema, che promette una gestione inedita del sistema antislittamento su strade innevate o ghiacciate, funziona in tre fasi: la prima è la rilevazione del comportamento del conducente e delle condizione esterne; la seconda prevede che le informazioni acquisite vengano incrociate e i dati ottenuti siano poi trasmessi al controllo elettronico di motore e freni. Nella terza fase, il sistema valuta la risposta della vettura ai dati trasmessi e corregge le informazioni in base a tale risposta.

L’avanzamento della vettura viene scomposto in altre due fasi: spunto e avanzamento. La prima va da 0 a 4 km/h e consiste nel diverso comportamento delle due ruote motrici: questa fase viene attivata solo in caso di necessità come in presenza di uno strato di neve profondo o di ghiaccio.

Nell’avanzamento il sistema della Casa francese individua il punto di funzionamento ottimale del pneumatico, in base agli input del conducente e alle condizioni del fondo stradale. Il Sistema di Antipattinamento Intelligente, però, non si attiva solo in presenza di neve o ghiaccio, sebbene il suo funzionamento sia ottimale con pneumatici da neve: sia su strada bagnata che asciutta, infatti, controlla le condizioni di guida e ripartisce la coppia tra le 2 ruote motrici in modo da garantire la migliore aderenza possibile.

Dalla Casa assicurano che con l’utilizzo di questo innovativo sistema, che di fatto è un’evoluzione dell’ASR, la clientela Citroen sarà in grado di affrontare al meglio il 95% delle situazioni di guida critiche in cui è possibile trovarsi, ad un costo ridotto rispetto a quelli di un veicolo con differenziale autobloccante o rispetto ad una 4×4, sebbene su pendenze non eccessive (massimo 10%).