Mazda CX-7 e il predatore di Avatar

La nuova SUV della casa nipponica, la Mazda CX-7, compare nello spot del colossal firmato dal regista di Titanic James Cameron

Mazda CX-7  e il predatore di Avatar

di Lorenzo Stracquadanio

26 dicembre 2009

La nuova SUV della casa nipponica, la Mazda CX-7, compare nello spot del colossal firmato dal regista di Titanic James Cameron

Forza, potenza ed eccezionalità. Sono questi gli elementi che secondo Mazda accomunano la nuova Suv CX-7 con Avatar, ultima fatica del regista americano James Cameron interamente realizzata in 3D e costata circa 200 milioni di dollari. Con questa idea quindi la filiale italiana Mazda ha voluto far parte della campagna di promozione del film – distribuito dal colosso hollywoodiano Twentieth Century Fox e atteso nelle sale italiane il prossimo 15 gennaio – comparendo in uno spot televisivo della pellicola che sarà trasmesso per circa 2 mesi.

Ma cosa accomuna un’automobile con un film di fantascienza realizzato in tre dimensioni? Secondo la Casa automobilistica giapponese sono molti i punti in comune, in quanto così come la pellicola promette di mostrare una tecnologia visiva innovativa e rivoluzionaria, allo stesso modo il CX-7 cerca di rivoluzionare il concetto di bellezza e tecnologia ponendosi come qualcosa di assolutamente nuovo.[!BANNER]

Nelle intenzioni del marketing di Mazda Italia inoltre la vettura, grazie alle doti di robustezza e potenza può essere assimilata al predatore alato del film (il Banshee) creando così un altro punto di contatto con l’ambientazione della pellicola.

Equipaggiato con il motore turbodiesel da 2,2 litri e 173 cavalli (Euro 6) la Sport utility vehicle nipponica raggiunge 200 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in 11,3 secondi. La trasmissione è di tipo manuale a 6 rapporti mentre i consumi dichiarati si attestano su 7,5 litri per 100 km. Disponibile anche un’unità alimentata a benzina da 2,3 litri in grado di erogare 260 CV.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...