VW produrrà in Cina il SUV Skoda Yeti

Dal 2013, Volkswagen avvierà in Cina la produzione del suv Skoda Yeti, che ha ottenuto in passato il massimo punteggio nel crash test EuroNCAP.

VW produrrà in Cina il SUV Skoda Yeti

Tutto su: Skoda Yeti

di Andrea Barbieri Carones

28 dicembre 2010

Dal 2013, Volkswagen avvierà in Cina la produzione del suv Skoda Yeti, che ha ottenuto in passato il massimo punteggio nel crash test EuroNCAP.

Volkswagen ha annunciato un accordo per produrre in Cina il SUV compatto Yeti. A partire dal 2013, quando inizierà la produzione, l’Oriente si arricchirà dunque del 4° modello della Casa ceca, che andrà ad ampliare la gamma proposta con un veicolo che debuttò in Europa nel 2009 portando un elemento nuovo all’interno del costruttore e dei suoi modelli.

“La produzione della Yeti in Cina, negli impianti della Shanghai Volkswagen – ha detto il presidente di Škoda China, Alfred Rieck – aprirà nuove prospettive e testimonia l’impegno a lungo termine della nostra azienda nel mercato cinese”.

Zhang Hailiang, direttore generale della Shanghai Volkswagen, ha invece commentato: “La produzione della Yeti presso gli stabilimenti della Shanghai Volkswagen rappresenta l’entrata ufficiale della Škoda nel segmento dei SUV compatti in Cina. Riteniamo che questo modello saprà potenziare il profilo già competitivo del brand ceco nel mercato cinese, gettando solide basi per una crescita a lungo termine”.[!BANNER]

La Yeti è equipaggiata con diverse soluzioni tecniche che la rendono in grado di affrontare anche un off-road leggero. E’ equipaggiata con diversi motori, che vanno dal 1.200 cc TSI da 105 CV al 2.000 TDI da 170 CV. Molto curata la sicurezza, sicuramente molto al di sopra degli standard cinesi: il Suv ceco ha infatti ottenuto il massimo punteggio disponibile (5 stelle) nei crash test promossi dall’organismo indipendente Euro NCAP.