Nuova Fiat Bravo: “Sarà un’auto radicale”

Sergio Marchionne a Detroit ha confermato il progetto della nuova Bravo, che arriverà nel 2013 e avrà un’impostazione diversa dall’attuale.

Nuova Fiat Bravo: "Sarà un'auto radicale"

Tutto su: FIAT Bravo

di Luca Gastaldi

14 gennaio 2011

Sergio Marchionne a Detroit ha confermato il progetto della nuova Bravo, che arriverà nel 2013 e avrà un’impostazione diversa dall’attuale.

L’amministratore delegato Fiat Sergio Marchionne, l’erede della Bravo arriverà nel 2013, anno nel quale si concluderà il ciclo vitale dell’attuale portabandiera di Mirafiori nel segmento C. Il manager italo-canadese ha promesso un’auto completamente nuova, fuori dagli schemi tradizionali.

Dovrebbe nascere su una nuova piattaforma Fiat realizzata per il mercato europeo, ma non si sa assolutamente che genere di automobile verrà fuori. Marchionne ne ha accennato in occasione del Salone di Detroit, ma non si è spinto a snocciolar dettagli.

[!BANNER]

“Sarà un modello radicale, sarebbe inopportuno sostituire la Bravo con un modello simile”. Questo il concetto espresso da Marchionne, che ha aggiunto: “Abbiamo ricevuto diverse proposte di stile, ma nessuna di queste ci ha soddisfatto”.