Nuovi incentivi auto 2020: ecco cosa si potrà comprare

I più corposi bonus per l’acquisto di auto ibride, elettriche ed Euro 6 ampliano le possibilità di acquisto: facciamo due conti..

Quali autovetture “low emission” potranno essere acquistate dopo il “via libera” alla nuova tornata di incentivi prevista da una serie di emendamenti al Decreto Rilancio? Si tratta di un importante “pacchetto” di agevolazioni – peraltro da tempo richiesto a gran voce dai rappresentanti delle Case costruttrici nazionali ed estere e della filiera del comparto automotive per aiutare la ripartenza del settore dopo le settimane di lockdown e la difficile fase di ripresa – che, dopo l’approvazione ricevuta nell’immediata vigilia dello scorso weekend da parte della Commissione Bilancio, attende l’”ok” definitivo dalla Camera.

>> Incentivi auto 2020: nel post Coronavirus bonus anche alle Euro 6

>> Mercato auto, Fase 2: servono incentivi ancora più estesi per il rilancio

Una volta approvati, i nuovi incentivi scatteranno il 1 agosto, e resteranno in vigore fino al 31 dicembre 2020. La grande novità consiste nel fatto che, oltre a maggiori somme messe a disposizione degli acquirenti, ad usufruirne saranno anche le autovetture a combustione Euro 6, a prescindere dal tipo di alimentazione (sebbene il range di emissioni sia compreso fra 61 e 110 g/km di CO2, ed il prezzo di vendita non debba superare i 40.000 euro al netto dell’IVA).

Gli importi in dettaglio

Prima di analizzare una selezione di modelli potenzialmente acquistabili con gli ulteriori inventivi che, se tutto va bene, verranno messi a disposizione dal Governo, è utile ricapitolarne brevemente le rispettive entità.

Nuovi incentivi per auto elettriche

  • Fascia di emissioni di CO2 ammessa: da 0 a 20 g/km
  • Bonus con rottamazione: fino a 10.000 euro
  • Bonus senza rottamazione: fino a 6.000 euro.

Nuovi incentivi per auto ibride e ibride plug-in

  • Fascia di emissioni di CO2 ammessa: da 21 a 60 g/km
  • Bonus con rottamazione: fino a 6.500 euro
  • Bonus senza rottamazione: fino a 3.500 euro.

Nuovi incentivi per auto a combustione (Euro 6)

  • Limite massimo di emissioni di CO2 ammesso: fino a 110 g/km
  • Prezzo di listino massimo: 40.000 euro (IVA esclusa)
  • Bonus applicato: 1.500 euro (statale) più 2.000 euro (sconto concessionaria) con rottamazione; oppure 750 euro più 1.000 euro senza rottamazione.

Incentivi 2020: cosa compro?

Di seguito una selezione di alcune delle più recenti novità di mercato, provviste di alimentazione elettrica ed ibrida, che potranno essere acquistate usufruendo dei nuovi incentivi. Di ogni modello riportiamo una presentazione che ne illustra le relative caratteristiche, una scheda tecnica riassuntiva (con attenzione su autonomia e, nel caso delle ibride, emissioni di CO2) e il prezzo di listino, dal quale sarà poi possibile determinare la somma al netto dei nuovi bonus e degli sconti concessionaria.

>> Offerte auto: le promozioni di luglio 2020

>> Auto più conveniente del momento: qual è

>> Auto elettriche piccole: 7 citycar a confronto

Auto elettriche

Fiat 500 elettrica

Con il via alle ordinazioni, avvenuto nella prima settimana di giugno 2020, la nuovissima lineup di Fiat 500 a zero emissioni contempla anche la versione berlina “la Prima”, che segue a ruota la variante Cabrio svelata lo scorso marzo. La configurazione prevede: tetto panoramico in cristallo, cerchi in lega da 17” a finitura diamantata, gruppi ottici Full Led, stilemi esterni e interni dedicati.

  • Potenza massima: 118 CV
  • Alimentazione: batteria agli ioni di lito da 42 kWh di capacità
  • Velocità massima: 150 km/h (autolimitati)
  • Tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h: 9”0
  • Autonomia massima: fino a 320 nel ciclo combinato (WLTP); fino a 400 km a ciclo urbano
  • Modalità e tempi di ricarica: con una comune “presa” domestica, mediante cavi da 2,3 kW in dotazione; con Easy WallBox da 7,4 kW; con un cavo Mode 3, anch’esso in dotazione, per l’allaccio a colonnine pubbliche fino a 11 kW; sfruttando il sistema a ricarica rapida da 85 kW a corrente continua, 35 minuti per l’80% di energia o cinque minuti per avere a disposizione 50 km di percorrenza.

Prezzo di vendita: da 34.900 euro.

Kia e-Niro

Proposto inizialmente con alimentazione ibrida, il compact-crossover del marchio coreano è disponibile, nella variante elettrica, in due versioni: e-Niro Mid Range ed e-Niro Long Range, dalla potenza di, rispettivamente, 136 CV e 204 CV e declinato negli allestimenti Style (e-Niro Mid Range) e Style ed Evolution (e-Niro Long Range). La dotazione è, fedelmente alle strategie Kia, piuttosto “ricca”, anche in relazione ai sistemi di ausilio attivo alla guida. In questa carrellata di modelli prendiamo in considerazione il modello di accesso alla gamma (e-Niro Mid Range).

  • Potenza massima: 136 CV
  • Coppia massima: 392 Nm
  • Alimentazione: batterie agli ioni di litio da 39,2 kWh
  • Velocità massima: 155 km/h
  • Tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h: 9”8
  • Autonomia massima: 250 km a ciclo combinato WLTP.

Prezzo di vendita: da 39.850 euro.

Mazda MX-30

È un’altra delle “big news” 2020: il primo compact-SUV 100% elettrico Mazda, che fra l’altro contraddistingue l’ingresso ufficiale per il marchio di Hiroshima nel già competitivo “club” delle auto elettriche, è già ordinabile in Italia. Tre gli allestimenti (Executive, Exceed, Exclusive), la consueta attenzione Mazda verso uno stile personale del veicolo, l’introduzione di nuovi materiali ecosostenibili e prodotti da programmi di riciclo rappresentano gli atout del nuovo Sport Utility zero emission giapponese.

  • Potenza massima: 145 CV
  • Coppia massima: 270 Nm
  • Alimentazione: batterie agli ioni di litio da 35,5 kWh
  • Velocità massima: 140 km/h
  • Tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h: 9”7
  • Autonomia massima: fino a 200 km a ciclo combinato (WLTP); fino a 262 km nel ciclo urbano
  • Modalità e tempi di ricarica: poco più di 14 ore mediante una comune “presa” domestica; circa 4 ore e mezza per ottenere l’80% di energia mediante la Wallbox da 7,4 kW; fino a 4 ore e mezza attraverso un “hub” fino a 22 kW; circa 40 minuti allacciandosi ad una colonnina fino a 50 kW.

Prezzi di vendita: da 34.900 euro (MX-30 Executive).

Renault Zoe

Recentemente aggiornata e giunta alla terza generazione, la “segmento B” 100% elettrica della “Marque à Losanges“, in produzione da un decennio, porta in dote maggiore autonomia rispetto alla serie precedente, un più ampio ventaglio di possibilità di ricarica (anche mediante colonnine fast charge a corrente continua fino a 50 kW), il tutto mantenendo invariate le dimensioni dell’abitacolo e del vano bagagli. Tre le configurazioni di gamma (Life, Zen, Intens) e due livelli di potenza (108 CV e 135 CV), un intelligente impiego di materiali di riciclo che provengono dalla filiera automotive (scarti di tessuto e di cinture di sicurezza) e dalla riconversione delle materie plastiche (bottiglie in PET) ed un sistema di accumulo aumentato nella capacità, con l’obiettivo di assicurare maggiore percorrenza utile, rappresentano le peculiarità della compattissima elettrica di Renault.

  • Potenza massima: 109 CV (R110); 135 CV (R135)
  • Coppia massima: 225 Nm (versione R110); 245 Nm (versione R135)
  • Alimentazione: batterie agli ioni di litio da 52 kWh
  • Velocità massima: 135 km/h e 140 km/h (autolimitati)
  • Tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h: 11”4 (R110); 9”5 (R135)
  • Autonomia massima: fino a 395 km a ciclo combinato (WLTP) per il modello R110; fino a 386 km per la variante R135
  • Modalità e tempi di ricarica: circa 9 ore mediante una Wallbox domestica da 7 kW; circa 30 minuti per ottenere l’80% della carica totale allacciandosi ad una colonnina rapida da 50 kW; per avere 120 km di percorrenza, due ore attraverso un “hub” da 11 kW e un’ora da una colonnina da 22 kW.

Prezzi di vendita: da 25.900 euro (Zoe R110 Life Flex) e da 27.700 (Zoe R135 Zen Flex).

Auto ibride e ibride plug-in

Bmw X1 Plug-in

Ultima arrivata (in ordine di tempo) fra le versioni del “baby-SUV” di Monaco di Baviera, la configurazione ibrida ricaricabile viene provvista della ben conosciuta unità 1.5 tre cilindri benzina sovralimentata con sistema Bmw TwinPower Turbo da 125 CV, qui abbinata ad un motore elettrico – collegato al retrotreno – da 95 CV e 165 Nm.  Cinque le configurazioni di gamma: Advantage, Advantage Plus, Sport, xLine ed M Sport.

  • Motorizzazione: 1.5 benzina da 125 CV e 220 Nm
  • Unità elettrica: 95 CV e 165 Nm, alimentata da una batteria agli ioni di litio da 10 kWh
  • Potenza complessiva: 220 CV-385 Nm
  • Autonomia di marcia in modalità 100% elettrica: 54-57 km.

Prezzi di vendita: da 49.150 euro (allestimento Advantage).

Fiat Panda Hybrid

Da quest’anno, la longeva “segmento A” di Fiat – nonché modello da tempo più venduto in Italia – viene provvista (insieme a Fiat 500: hanno debuttato insieme) anche di un sistema “ibrido leggero”: accanto al nuovo 1.0 benzina a tre cilindri c’è il dispositivo alternatore-starter a 12V azionato a cinghia con funzione e-coasting, per la ricarica della piccola batteria supplementare, e dispositivo e-breaking di recupero dell’energia.

  • Motorizzazione: 1.2 benzina tre cilindri da 69 CV e 92 Nm di coppia massima con unità ausiliaria BSG-Belt-driven Starter Generator a 12V da 3,6 kW con batteria agli ioni di litio
  • Emissioni di CO2: 89 g/km.

Prezzi di vendita: da 15.100 euro (Panda 1.0 Hybrid City Cross).

Hyundai Ioniq

Quando ha debuttato in produzione (2016) ha suscitato scalpore per essere stata, a livello assoluto, la prima autovettura concepita su una piattaforma che poteva essere provvista di sistemi di alimentazione esclusivamente elettrificata. La nuova edizione, caratterizzata da un ampio ventaglio di aggiornamenti, ha esordito all’inizio dell’estate 2019. In variante ibrida plug-in, l’unità motrice viene rappresentata dal 1.6 GTi “Kappa”, ad iniezione diretta, da 105 CV e 147 Nm di coppia massima, ed abbinata ad un motore elettrico da 60,5 CV e 170 Nm. Due gli allestimenti: Tech e Prime.

  • Motorizzazione: 1.6 cc a benzina
  • Unità elettrica: 60,5 CV alimentata da una batteria agli ioni-polimeri di litio da 8,9 kWh
  • Autonomia di marcia in modalità 100% elettrica: 52 km (ciclo WLTP).

Prezzi di vendita: da 37.000 euro (Ioniq 1.6 Plug-in Hybrid Tech).

Toyota Yaris

Profondamente rinnovata nel corpo vettura, nel pianale (nuova piattaforma modulare GA-B)e nelle dotazioni, la quarta generazione della popolarissima citycar del colosso giapponese (ma prodotta in Francia) mette in evidenza uno stile simpaticamente sportivo, maggiori doti di abitabilità, una dotazione multimediale e di ausili attivi alla guida “up-to-date” e, sotto al cofano, l’alimentazione ibrida “Hybrid Dynamic Force” per l’unità 1.5 a tre cilindri a ciclo Atkinson con fasatura variabile delle valvole con batteria supplementare agli ioni di litio. Quattro le configurazioni di allestimento: Business, Active, Active Plus, Lounge.

  • Motorizzazione: 1.5 benzina da 91 CV e 120 Nm di coppia massima
  • Unità elettrica: 79 CV e 141 Nm di coppia massima.

Prezzi di vendita: da 20.800 euro (versione Business).

Se vogliamo ampliare la ricerca…

Per maggiore completezza, di seguito elenchiamo le auto elettriche a favore delle quali incide l’Ecobonus ministeriale.

  • Bmw i3
  • DR Evo Electric
  • Ford Mustang Mach-E
  • Hyundai Kona Electric
  • Hyundai Ioniq Electric
  • Honda e
  • Kia e-Soul
  • Mini Cooper SE
  • Nissan Leaf
  • Opel Corsa-e
  • Peugeot e-208
  • Peugeot e-2008
  • Seat Mii Electric
  • Skoda Citigo e iV
  • Smart EQ fortwo Coupé e Cabrio
  • Smart EQ forfour
  • Tesla Model 3
  • Volvo XC40 Recharge
  • Volkswagen e-Up!
  • Volkswagen ID.3.

In basso un elenco dei principali modelli ad alimentazione ibrida (con emissioni comprese fra 21 e 60 g/km di CO2) che permettono di accedere agli Ecobonus statali.

  • Bmw 225xe Active Tourer
  • Bmw 330e
  • Bmw 530e
  • Bmw X2 xDrive 25e
  • Bmw X3 xDrive 30e
  • Citroen C5 Aircross Hybrid
  • DS7 Crossback E-Tense
  • Ford Kuga 2.5 Hybrid Plug-in
  • Jeep Renegade 4xe
  • Jeep Compass 4xe
  • Kia Niro PHEV
  • Kia XCeed PHEV
  • Mercedes A250e
  • Mercedes B250e
  • Mini Countryman Cooper SE
  • Mitsubishi Outlander PHEV
  • Opel Grandland X Hybrid4
  • Peugeot 3008 Hybrid4
  • Peugeot 508 Hybrid
  • Renault Captur E-Tech
  • Honda CR-V Hybrid
  • Seat Tarraco PHEV
  • Skoda Superb iV
  • Toyota Prius Hybrid Plug-in
  • Volkswagen Golf GTE.
Toyota Yaris 2020: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Intervista a Massimo Nalli, Presidente di Suzuki Italia

Altri contenuti