Lexus LS MY 2018: i sistemi di assistenza alla guida

Sempre più “autonomatizzato”, il controllo alla dinamica del veicolo viene sviluppato da Lexus con l’obiettivo di arrivare all’eliminazione delle vittime da indicenti stradali: i moduli Lexus Safety System + e Lexus Safety System + saranno a bordo della nuova LS attesa a fine 2017.

Lexus LS MY 2018: i sistemi di assistenza alla guida

Tutto su: Lexus LS

di Francesco Giorgi

10 luglio 2017

Una nuova dotazione di sistemi di ausilio alla guida. Obiettivo: eliminare il rischio di vittime da incidenti stradali. Con questo ambizioso programma, Lexus si prepara ad arricchire l’equipaggiamento per la quinta generazione di LS, berlina sportiva alto di gamma attesa al debutto europeo alla fine del 2017.

I dettagli del progetto vengono resi noti da un comunicato ufficiale, nel quale i vertici del marchio luxury per Toyota puntano i riflettori sulla imminente nuova serie di LS, che porta in dote un profondo rinnovamento estetico e nei contenuti tecnologici.

Lexus LS MY 2018 (qui l’anticipazione della LS 500h presentata lo scorso marzo al Salone di Ginevra) viene allestita sulla nuova piattaforma GA-L (Global Architecture for Luxury vehicles), nella quale la posizione dell’unità motrice viene arretrata verso il centro del veicolo (in modo da offrire una distribuzione del peso al 52% sull’anteriore e al 48% sul posteriore), e la struttura presenta una rigidità torsionale maggiore rispetto ai telai totalmente in fibra di carbonio della lineup LFA. Di più: il nuovo pianale permetterà al conducente una serie di controlli “as-you-command” sui parametri vettura.

È tuttavia il ricorso ad avanzati sistemi di guida “Lexus Safety  System +” e “Lexus Safety System +A” l’indicazione tecnologica anticipata dai vertici del marchio.

Con il “pacchetto” Lexus safety System +, che si basa su un concetto di gestione integrata della protezione di bordo, i tecnici Lexus impostano un approccio ancora più elevato di supporto al conducente, che si concretizzerà nell’implementazione del PCS – Pre-Collision System, dell’LDA – Lane Departure Alert (dispositivo di controllo nel caso di improvviso cambiamento della corsia di marcia) e del Dynamic Radar Cruise Control. Inoltre, un avanzato sistema di pre-collisione sarà assicurato dalle funzionalità Lexus Safety System + A: in questo caso, saranno presenti l’Active Steering Assist per la prevenzione degli urti che non possono essere evitati con l’AEB (Autonomous Emergency Braking), e l’FCTA – Front Cross Traffic Alert, sviluppato per avvertire il conducente sul rischio di collisione frontale nelle fasi di avvicinamento ad un incrocio stradale. Queste dotazioni, unitamente al modulo Lexus CoDrive (modulo che comprende l’LTA – Lane Tracing Assist in aggiunta al Dynamic Radar Cruise Control) di aiuto al mantenimento del veicolo in corsia, consentiranno un elevato livello di sicurezza.

A bordo della nuova quinta generazione di Lexus LS saranno presenti anche altre tecnologie di supporto alla guida sicura nella più vasta gamma di situazioni: il dispositivo, progettato per rivelarsi particolarmente agevole nella lettura ed intuitivo nel funzionamento, sarà arricchito dalle informazioni relative ai parametri del veicolo durante le fasi di assistenza alla guida. Tutti i valori vengono riportati su uno schermo multifunzione centrale e su un Head-up Display.

Voce per voce, ecco una panoramica sui nuovi avanzati dispositivi a bordo di Lexus LS MY 2018.

Il PCS – Pre-Collision Assist aggiunge, ai “convenzionali” sistemi di prevenzione degli urti mediante avviso e frenata d’emergenza, la funzione Pedestrian Alert e l’Active Steering: in caso di eventualità di collisione con un pedone, la posizione di quest’ultimo viene visualizzata graficamente nel display multifunzione, in modo da contribuire all’immediato riconoscimento intuitivo da parte del conducente. L’assistenza automatica entra in funzione nel caso che i radar e i sensori veicolo rilevino un reale e troppo ravvicinato rischio di investimento del pedone o di impatto contro un ostacolo fisso.

L’LTA – Lane Tracing Assist fornisce il controllo in corsia attraverso la gestione dello sterzo, quando l’Adaptive Cruise Control è attivo. Oltre al rilevamento della corsia di marcia mediante telecamera, il Lane Tracing Assist forniasce assistenza al conducente anche nel caso che le linee di delimitazione non siano presenti, ma anche nelle fasi di avanzamento in colonna o a poca distanza dal veicolo che precede.

L’AHS – Adaptive High-beam System a doppio stadio si avvale di un modulo di illuminazione adattivo composto da lampade ad 8 Led superiori e 16 Led inferiori: il controllo separato su ciascuna delle file di diodi luminosi permette una supervisione ancora più sofisticata dell’impianto di illuminazione,a tutto vantaggio della visibilità notturna.

L’FCTA – Frontal Cross Traffic Alert, che si avvale dell’azione di un radar, avvisa il conducente sulla direzione presa dagli altri veicoli che si avvicinano all’intersezione che si sta per attraversare. Anche in questo caso, gli “alert” vengono visualizzati sullo schermo centrale, e accompagnati da un segnale luminoso e da una ripetizione sull’Head–up Display nel caso che la vettura avanzi indipendentemente dall’approssimarsi di un altro veicolo all’incrocio.

L’RSA – Road Sign Assist è stato sviluppato dai tecnici Lexus per l’acquisizione delle informazioni sulla segnaletica stradale mediante l’invio dei dati dalla telecamera e con l’immediata rielaborazione degli stessi dal sistema di navigazione.

Lexus ha, inoltre, ulteriormente evoluto le prestazioni dei dispositivi LDA e Dynamic Radar Cruise Control nel “pacchetto” Lexus Safety System +. L’LDA è stato implementato dai tecnici Lexus con un nuovo sistema di individazione dell’ambiente immediatamente esterno alla sede stradale: erba, ostacoli, oggetti e angolatura delle curve: in questo modo, è possibile usufruire del Lane Departure Assist anche nel caso che non vi siano linee di demarcazione sull’asfalto.

Il Dynamic Cruise Control prevede, nell’evoluzione che sarà a bordo di Lexus LS MY 2018, un nuovo supporto di guida: un sistema che renderà trasmissione ancora più fluida nelle fasi di avvio del veicolo in marcia, in accelerazione e in decelerazione.

Infine, è da segnalare l’introduzione di nuove funzionalità di visualizzazione laterale e in curva intorno alla vettura, di supporto al Panoramic View Monitor: in questo caso, l’ambiente intorno al veicolo viene ripreso “a volo di uccello” sul display da 12.3” centrale, per offrire al conducente un approccio più agevole negli spazi stretti.