Maranello spiega la nuova Ferrari FF

La rivoluzione FF è stata presentata e “spiegata” dai progettisti e dai collaudatori Ferrari a Maranello.

Maranello spiega la nuova Ferrari FF

Tutto su: Ferrari FF

di Francesco Donnici

24 febbraio 2011

La rivoluzione FF è stata presentata e “spiegata” dai progettisti e dai collaudatori Ferrari a Maranello.

Se finora l’avevamo vista solo in foto o nei video dei collaudi, ieri finalmente la nuova FF si è presentata ufficialmente, in un evento organizzato dalla Casa del Cavallino a Maranello e trasmesso in diretta online in ben 8 lingue. La Ferrari più rivoluzionaria di sempre è stata spiegata da chi l’ha pensata, a partire da un foglio bianco, progettata e collaudata.

La conferenza stampa che ha aperto l’evento è durata più o meno un’ora e ha visto alternarsi, davanti una platea di circa 700 invitati provenienti da tutto il mondo, gli interventi del presidente Luca Cordero di Montezemolo, del vice presidente Piero Ferrari e dell’amministratore delegato Amedeo Felisa. Scontata la presenza dei due piloti della Scuderia Ferrari, Fernando Alonso e Felipe Massa.

Tra i passaggi più interessanti ricordiamo quello di apertura di Montezemolo che ha sottolineato come la FF sia: “Una Ferrari diversa per Ferraristi diversi”, sottolineando come anche una Casa automobilistica piena di tradizione come la Ferrari stia al passo con i tempi e le ultime tendenze. Un concetto sottolineato anche dall’ad Amedeo Felisa che ha rivelato come la Ferrari abbia giocato d’anticipo rispetto alla concorrenza, brevettando il sistema di trazione integrale ben 5 anni fa. Il comportamento della vettura è stato messo a punto durante i lunghi test effettuati in Finlandia sulla neve dove la FF ha mostrato una guida neutra e allo stesso tempo entusiasmante.

Particolare attenzione è stata posta agli interni della vettura, che guadagnano una attenzione quasi maniacale per i dettagli e la qualità delle finiture. Degno di nota è il nuovo sistema di infotainment dotato di doppio schermo da 5 pollici nel quadro strumenti, di uno schermo touchscreen incastonato nella plancia e di un altro schermo opzionale situato davanti al passeggero anteriore, che riporta le informazioni sulla marcia. Inoltre, a richiesta i poggiatesta anteriori possono essre dotati di due schermi per gli occupanti posteriori. E’ la prima volta che un equipaggiamento di questo genere viene montato su una Ferrari.

Ma l’esclusività della nuova FF deriva anche dalle pressoché infinite possibilità di personalizzazione nella scelta di materiali e colori. A questo proposito, a Maranello sottolineano che per questo modello sono state create sei inedite tinte per la carrozzeria: il Rosso Maranello, il Grigio Abu Dhabi, il Grigio Ferro Met, il Blu America, il Bianco Italia e il Verde Racing.

La conferenza si è chiusa con le parole del Presidente Montezemolo che ha sottolineato come la factory di Maranello si ormai una realtà globale presente in 56 paesi, sottolineata dal recente ingresso del Costruttore di Maranello nel mercato indiano.[!BANNER]

Ora per gli appassionati non rimane che attendere l’imminente Salone di Ginevra 2011 (3-13 marzo) per toccare con mano l’ultima innovativa creatura Ferrari.