A Francoforte la nuova gamma Lexus LS

Novità nell'equipaggiamento interno e nel design per la Lexus LS 460 e l'ammiraglia ibrida LS 600h

Lexus LS 600h 2010

Altre foto »

Il Salone di Francoforte ospita, nello stand della Lexus, le due nuove versioni della ammiraglia del Marchio, la serie LS, sottoposta per l'occasione a un discreto maquillage che non ne stravolge le forme, ma aggiunge un tocco di prestigio (se ancora ce ne fosse bisogno) alla berlina del brand di lusso del Gruppo Toyota.

La lunghezza totale della LS 460 e della LS 600h (la versione ibrida) risulta aumentata di 30 mm, ottenuti sottoponendo le forme esterne di entrambi i modelli ad una operazione di restyling: entrambe le vetture, ora, misurano 5,06 metri di lunghezza (5,18 metri la limousine LS 600h L).

Le più che generose dimensioni dell'abitacolo, dunque, restano invariate. Ciò che cambia, sono alcuni particolari del corpo vettura: il paraurti anteriore si presenta dotato di una nuova presa d'aria per il vano motore: il motivo di quest'ultima, suddivisa in tre parti, è a freccia, creato per accentuare la presenza visiva di questo elemento, che viene ripetuto alla fanaleria anteriore e alla griglia.

All'interno, pur mantenendo invariati gli atout di prestigio e di eleganza propri del Marchio, si incontrano alcuni elementi di nuovo disegno, a partire dalla consolle centrale. Gli aeratori superiori sono stati "separati" in maniera visiva dalla strumentazione: in questo modo, il cruscotto assume un andamento decisamente orizzontale, elemento che contribuisce a dare un'idea di larghezza alla plancia.

I sedili anteriori sono stati sottoposti ad un'operazione di rifacimento, derivata dall'introduzione dei nuovi poggiatesta attivi dotati di dispositivo di gonfiaggio (in caso di urto nella parte posteriore per minimizzare i rischi di "colpi di frusta"). Il sedile del guidatore, inoltre, presenta la funzione Return -Away, collegato al volante (provvisto della medesima funzione) e alla cintura di sicurezza.

I sedili posteriori sono, per la prima volta, equipaggiati in "configurazione Relax", vale a dire predisposti per ospitare tre passeggeri: si tratta di una serie di funzioni che attivano la reclinazione per lo schienale superiore, un appoggio (retrattile) per le gambe e i piedi e un dispositivo di vibrazioni per la parte bassa della schiena.

Il ricchissimo equipaggiamento di serie per la Lexus LS 460 e LS 600h offre un navigatore satellitare da 40 gb, sistema audio Lexus (in alternativa, un ancora più raffinato Premium Surround Mark Levincon da 19 altoparlanti) con connettività USB, sistema "Libreria musicale" (solo per l'impianto Mark Levinson) per l'archiviazione di file musicali fino a 10 gb e 2000 brani; un nuovo sistema per i fari abbaglianti automatici tramite sensore, sistema di ricircolo dell'aria condizionata Eco Drive.

Fra gli accessori ottenibili in opzione, il "Sistema di Intrattenimento sedili posteriori", disponibile per gli allestimenti 5 posti VIP: all'interno di una unità presente nella consolle posteriore, viene alloggiato un monitor VGA da 9" ad alta risoluzione e un lettore DVD.

Dal punto di vista della meccanica, la LS 460 è equipaggiata con un 4,6 litri V8 da 380 CV a 6400 giri/min Euro 5, che fornisce una coppia massima di 493 Nm a 4100 giri. La trasmissione è automatica, con l'esclusivo comando a 8 rapporti Lexus. Velocità massima, autolimitata, di 250 km/h e accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi. Nonostante la cubatura, il consumo dichiarato dalla Casa per questo propulsore è di 11,1 litri per 100 km a ciclo combinato: un valore interessante.

In più, è stata studiata una nuova modalità "Eco Drive", che include un indicatore luminoso Eco Driving e uno schermo con indicatore della funzionalità Eco Drive, che hanno il compito di aiutare il conducente - con un lampeggiamento sullo schermo quando si supera l'Area Eco Driving - a guidare in maniera più efficace nei confronti dei consumi e delle emissioni.

Per la LS 600h il propulsore rimane il 5 litri V8 da 394 CV, accoppiato con un generatore elettrico da 224 CV - 165 kW di potenza alimentato da una batteria al Nichel da 288V di tensione. L'assetto della LS 460, rivisto per migliorare le performance dinamiche della vettura, presenta ora un nuovo sistema di sospensioni pneumatiche. Il controllo del rollio è stato riprogettato attraverso un aggiornamento del Sistema AVS di Controllo della sospensione adattiva variabile.

Se vuoi aggiornamenti su LEXUS LS 600H inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 17 settembre 2009

Altro su Lexus LS 600h

Lexus LS600 Hybrid 2013
Anteprime

Lexus LS600 Hybrid 2013

La nuova Lexus LS600 Hybrid 2013 si presenta come il veicolo V8 full hybrid più potente al mondo grazie ai suoi 445 CV.

Lexus LS 2013, nuove immagini e dettagli ufficiali
Anteprime

Lexus LS 2013, nuove immagini e dettagli ufficiali

L’ammiraglia della Casa nipponica si appresta a sbarcare sul mercato europeo lanciando l’ennesima sfida alle tedesche.

Lexus LS 600h L Landaulet: l
Curiosità

Lexus LS 600h L Landaulet: l'ibrida dei re

Sarà una Lexus LS 600h L Landaulet full hybrid a portare all'altare il Principe Alberto di Monaco e la sposa Charlene Wittstock.