Audi TT: la terza serie tornerà alle origini

La terza generazione di Audi TT tornerà alle linee caratteristiche della prima versione per offrire maggiore personalità.

Audi TT: la terza serie tornerà alle origini

di Luca Gastaldi

06 novembre 2012

La terza generazione di Audi TT tornerà alle linee caratteristiche della prima versione per offrire maggiore personalità.

Secondo alcune fonti di Ingolstadt, Audi starebbe cercando di mixare elementi della prima TT con quelli del modello attuale per creare la terza generazione della sua sportiva in grado di attrarre nuovamente i potenziali clienti con i tratti distintivi della TT “originale”. La prossima sportiva di casa Audi – attesa per il 2014 – dovrebbe quindi ritrovare l’originalità e la pulizia di linee che decretarono il successo della prima versione.

La futura TT utilizzerà la nuova piattaforma MQB del Volkswagen Group, la cui architettura permette di realizzare un frontale più corto ed un passo più lungo rispetto alla lunghezza totale dell’auto. La TT del 2014 avrà anche carreggiate più larghe e dimensioni maggiorate.

La sportiva di Ingolstadt sfoggerà il family feeling attuale – soprattutto nella parte frontale con la grande calandra e il cofano con le tipiche modanature – completato dalla coda tonda nella quale verrà alloggiato lo spoiler motorizzato. È inoltre previsto che i passaruota diventino ancora più pronunciati.

Per ridurre le masse (la vettura attuale pesa 1240 kg) ed esaltare ancor di più le sue doti stradali mirando a quelle della Porsche Boxster, i tecnici Audi stanno lavorando per aumentare l’utilizzo di alluminio.

La meccanica dovrebbe prevedere l’utilizzo della trasmissione a due e quattro ruote motrici abbinata a motori 1.8 e 2.0 a benzina con tutti i sistemi di fuel-saving e compresa la disattivazione dei cilindri. A questi si aggiungeranno il 2 litri diesel ad iniezione diretta e, a partire dal 2015, il rinnovato cinque cilindri 2.5 che equipaggerà la più performante TT RS.