Mazda CX-3 2018: debutta nelle concessionarie italiane

Prezzi da 21.470 euro, allestimenti Evolve ed Exceed, upgrade ai motori SkyActiv-G benzina da 120 e 150 CV, ridefinizione del Design KODO e nuovi sistemi hi-tech: tutto sul nuovo B-SUV in arrivo anche in Italia.

In perfetto orario sulla “tabella di marcia” annunciata, alla fine dello scorso inverno, al momento dell’annuncio relativo alla sua presentazione in anteprima assoluta al Salone di New York delle settimane successive e, più di recente, in merito ai programmi di debutto sul nostro mercato dopo il “lancio” commerciale avvenuto in Giappone a metà maggio, per il SUV di segmento B Mazda CX-3 nella nuova edizione in chiave Model Year 2018 arriva il momento dell’ingresso nelle concessionarie italiane.

La notizia viene comunicata in queste ore da Mazda Motor Italia, insieme alla conferma dei prezzi-lancio di Mazda CX-3 2018, che partono da 21.470 euro per la variante SkyActiv-G con motorizzazione da 2 litri e 120 CV di potenza in allestimento “Evolve”: in tale configurazione, CX-3 2018 viene equipaggiato, fra gli altri, con cerchi in lega da 18”, volante multifunzione in pelle, climatizzatore automatico, dispositivo di frenata di emergenza AEB con funzione City e sistema di rilevamento pedoni, e modulo infotainment MZD Connect con display a colori da 7” che può essere integrato, a richiesta, con l’interfaccia compatibile con gli standard Apple CarPlay ed Android Auto.

Fra le novità di carattere tecnico portate in dote da Mazda CX-3, profondamente aggiornata non soltanto nell’impostazione hi-tech quanto anche nelle linee del corpo vettura, un ampio ricorso ai sistemi di sicurezza attiva i-ActivSense (comprendenti, a loro volta, il Cruise Control adattivo ACC-Adaptive Cruise Control con funzione Stop&Go per le varianti equipaggiate con trasmissione automatica, e il sistema di fanaleria adattiva Led Matrix), l’adozione dei nuovi motori a benzina SkyActiv-G, sottoposti ad un sostanziale upgrade nell’engineering rivolto ad una ulteriore riduzione dei valori di emissioni di particolato in ossequio agli standard di omologazione Euro 6d TEMP, obbligatori per tutte le auto che saranno vendute a partire da settembre 2018 e che contemplano i più rigidi cicli WLTP-Worldwide harmonised Light vehicles Test Procedure (i test sulle emissioni in laboratorio che con la nuova omologazione Euro 6C il 1 settembre 2017 hanno sostituito l’ormai datato ciclo NEDC), e i valori reali di utilizzo del veicolo su strada RDE (Real Drive Emissions).

Nel dettaglio, il programma di aggiornamento alle motorizzazioni in favore di una sempre più concreta attenzione alle emissioni – anche in questo caso in linea con i programmi di commercializzazione resi noti nelle scorse settimane, che ne prevedevano le prime consegne per luglio – e che interessa la gamma di modelli già in fase di ordinazione (esclusa Mazda3, per la quale l’adeguamento alla normativa Euro 6d TEMP avverrà nel 2019, in coincidenza con il debutto della nuova generazione), è complessivamente semplice e relativamente economico: un limitato upgrade che, nel caso dei motori a benzina SkyActiv-G da 2 litri così come 1,5 e 2,5 litri, è stato permesso in virtù del rapporto di compressione già elevato, oltre che della specifica geometria di combustione. Per ridurre le emissioni di particolato – un argomento che si rivela particolarmente delicato anche  nei motori benzina ad iniezione diretta), i tecnici di Hiroshima hanno provveduto ad un aumento della pressione di iniezione del carburante e, nello stesso tempo, ad una nuova progettazione della forma dei pistoni, per ottenere un nuovo diagramma di flusso nella camera di combustione; inoltre, sono stati effettuati nuovi studi sugli attriti ed è stato ottimizzato il sistema di raffreddamento, tutto per migliorare l’efficienza termica nelle unità motrici SkyActiv-G.

Dati alla mano, informa Mazda Italia, il nuovo SUV di segmento B CX-3 2018  (qui la nostra prova su strada della nuova serie speciale “Pollini Limited Edition”), che rappresenta il secondo restyling dal “lancio” commerciale del “compact-SUV” avvenuto nel 2015,  viene abbinato, nella versione 120 CV disponibile anche per l’allestimento “Exceed”, alla trazione sulle ruote anteriori ed al cambio manuale o automatico a sei rapporti. La mededima motorizzazione SkyActiv-G a benzina 2.0 viene offerta anche con potenza di 150 CV e adozione del sistema i-ELOOP di frenata rigenerativa (immutata la scelta delle trasmissioni, manuale ed automatica): in questo caso, la trazione si avvale del sistema integrale i-Activ AWD a controllo attivo con 27 sensori di gestione per il monitoraggio – fino a 200 volte al secondo – delle istantanee condizioni di guida e del fondo stradale, in maniera da ripartire la coppia motrice fra assale anteriore e posteriore.

Dal punto di vista dell’immagine esteriore, che come la nuova produzione di graduale ingresso nella lineup Mazda fa affidamento, ulteriormente affindandolo in un processo di “rivoluzione-evoluzione”, al Design KODO-Soul of Motion (qui illustrato in dettaglio), che venne inaugurato da Mazda nel 2011 secondo una precisa visione di espressività del veicolo inteso come “oggetto vitale” e, dunque, accreditato di doti proprie di energia e ritmo, in una accezione “universale” che travalica i canoni di discreta bellezza comunicata dai manufatti della tradizione giapponese, il corpo vettura di Mazda CX-3 2018 esprime una “nuova maturità” alla definizione del disegno complessivo. Più nello specifico, ciò viene messo in evidenza dalla nuova calandra, dallo studio dei nuovi gruppi ottici posteriori a Led, dal ricorso a nuovi cerchi in lega da 18” e con l’introduzione, nella “tavolozza” delle tinte carrozzeria, della colorazione Soul Red Crystal (messa in evidenza dalla interessante Kai Concept esposta al recentissimo Salone di Ginevra).

All’interno, l’abitacolo di Mazda CX-3 2018 rivela, fra gli aggiornamenti di rilievo, il nuovo tunnel centrale corredato di bracciolo anteriore “multi-box” e la presenza del freno di stazionamento a controllo elettronico con funzione “Auto-hold”; come accennato, l’equipaggiamento comprende inoltre il modulo i-ActivSense di sicurezza attiva.

Mazda CX-3 2018: prime immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti