Mazda CX-3 Pollini Limited Edition: la prova su strada

Abbiamo guidato la serie speciale del SUV compatto della Casa di Hiroshima realizzato in collaborazione con Pollini, pensato per chi cerca il massimo dell’esclusività.

La Mazda CX-3 è una vettura a ruote alte di indubbio fascino ma la variante Limited Edition, realizzata in collaborazione con Pollini in soli 110 esemplari, è ancora più esclusiva. Spinta dal 2 litri benzina da 120 CV ha un carattere unico come abbiamo potuto scoprire nel corso del nostro test drive.

Esterni: si distingue grazie ai dettagli di stile

La livrea scura e i dettagli silver, come le protezioni sottoscocca e le calotte dei retrovisori, rendono la CX-3 Pollini Limited Edition alquanto originale, enfatizzando il Kodo Design che le conferisce quell’aria da coupé a ruote alte tanto apprezzata dai suoi estimatori. Con un lunghezza di 4,28 metri appartiene a quella categoria di SUV a cavallo tra quelli di segmento B e quelli di segmento C come la Opel Mokka o la Volkswagen T-Roc, tanto per intenderci. Ma se come dimensioni assomiglia più alla prima, come aspetto è più in linea con la seconda. A renderla ancora più desiderabile pensano i cerchi in lega da 18 pollici cromati con accenti satinati.

Interni: atmosfera accogliente e cura artigianale

Le aspettative create dalla linea esterna non vengono disattese una volta che si sale a bordo della CX-3 griffata Pollini; infatti, i sedili in pelle Nappa Brown con doppia cucitura regalano un’atmosfera unica che ben si sposa con l’andamento moderno della plancia e con la strumentazione pensata per enfatizzare la guida. Se l’insieme è quello conosciuto delle altre CX-3, con tanto di display in stile tablet che si erge dalla plancia, la pelle che ricopre la parte centrale della stessa con il logo che riporta il numero dell’esemplare in questione risulta alquanto suggestiva. Ad impreziosire il tutto ci pensano anche l’impianto audio Bose e la regolazione elettrica con memoria del sedile di guida.

Al volante: una guida brillante

La CX-3 realizzata in collaborazione con Pollini è proposta con il 2 litri benzina da 120 CV, un’unità aspirata che sembra essere in controtendenza rispetto alla concorrenza che propone motori di cilindrata inferiore sovralimentati. Ma alla Mazda, come sempre, hanno lavorato di fino, e questo motore risulta fluido, brillante, e non perde verve neanche in basso grazie ad una coppia di 204 Nm disponibile da 2.800 giri. Ne deriva una guida fluida, a tratti brillante, coadiuvata da un sound piacevole che invoglia ad alzare l’andatura nel misto. Non male la manovrabilità del cambio manuale a 6 rapporti, mentre l’assenza della trazione integrale ed un assetto votato al comfort possono dare origine al fenomeno del sottosterzo nelle curve più strette. Interessanti i consumi, che si aggirano intorno ai 15 km/l; un valore di tutto rispetto considerando le prestazioni briose: 0-100 km/h in 9 secondi e 192 km/h di velocità massima.

Prezzo: 25.470 euro

Il costo per entrare a far parte dell’esclusivo club riservato ai proprietari della Mazda CX-3 Pollini Limited Edition è di 25.470 euro, un valore congruo se si considera che saranno solamente 110 le vetture prodotte con questo allestimento e che ognuna di essa presenta una dotazione completa che, oltre agli interni in pelle ed alla cura esterna, presenta anche i fari full led, il navigatore, il climatizzatore automatico ed i sensori posteriori, tanto per citare alcuni accessori.

Mazda CX-3 Pollini Edition: la prova su strada Vedi tutte le immagini
7.7
8.5
7.5
7.5
7.5
7.5

Pro

I Video di Motori.it

Mazda CX-3: video e scheda tecnica

Altri contenuti