Mercedes EQC: la nuova mobilità elettrica di Stoccarda

Oltre 400 km di autonomia; soluzioni ad hoc per una intelligente gestione delle ricariche; due allestimenti: ecco il SUV elettrico della Stella a Tre Punte.

Lungamente atteso dai mercati, in virtù del “new deal” da tempo annunciato dai vertici di Stoccarda in merito all’evoluzione strategica della propria lineup in materia di mobilità elettrica, il SUV a zero emissioni di fascia medio-alta Mercedes EQC è ufficialmente su strada.

Presentato nel 2019, lo Sport Utility ad alimentazione 100% elettrica della Stella a Tre Punte inaugura di fatto la nuova generazione Mercedes di modelli elettrici, che entro il 2022 conterà su una decina di varianti “alla spina” e contribuirà fattivamente al raggiungimento di un ulteriore obiettivo a più lungo termine: una identità 100% carbon neutral entro il 2039, che fa leva su un ampio programma di investimento (20 miliardi da destinare ai programmi di ricerca e sviluppo sulle tecnologie di accumulo; 1 miliardo per i processi di produzione delle batterie in nove complessi industriali nel mondo; 10 miliardi rivolti all’evoluzione di gamma relativa alla nuova lineup “EQ”, ovvero “Electric Intelligence”, cioè il sub-brand che raggruppa tutti i modelli a basse, o del tutto assenti, emissioni allo scarico).

Nel caso di EQC, modello-battistrada per la nuova identità “green di nuova generazione” Mercedes (dal 2021 l’offerta si amplierà alla berlina alto di gamma EQS, per la quale ci si attende un ulteriore passo in avanti tecnologico: dalla batteria collegabile a colonnine ultra-fast charge fino a 350 kW, a sistemi di ausilio attivo alla guida di Livello 3), l’identità di modello fa chiaro riferimento al SUV di fascia medio-alta Mercedes GLC.

>> Mercedes-Benz EQC, la prova su strada del SUV elettrico

Ecco quanto costa

Di seguito il dettaglio dei prezzi di vendita “chiavi in mano” (IVA e messa su strada comprese).

  • Mercedes EQC 400 4Matic Sport: 78.761 euro
  • Mercedes EQC 400 4Matic Premium: 82.901 euro.

Dimensioni esterne

  • Lunghezza: 4,76 m
  • Larghezza: 1,88 m (2,09 m con gli specchi retrovisori)
  • Altezza: 1,62 m
  • Passo: 2.873 mm
  • Carreggiata anteriore: 1.624 mm
  • Carreggiata posteriore: 1.615 mm
  • Sbalzo anteriore: 867 mm
  • Sbalzo posteriore: 1.022 mm
  • Altezza a cofano anteriore completamente sollevato: 2,4 m
  • Altezza a portellone completamente sollevato: 2,11 m
  • Lunghezza volume anteriore: 1.519 mm
  • Angolo di attacco: 19°5 (16°8 con gancio traino)
  • Angolo di dosso: 9°7
  • Angolo di uscita: 17°5.
  • Peso del veicolo: 2.495 kg
  • Ruote: cerchi da 19”; pneumatici (per entrambi gli allestimenti Sport e Premium): 235/55 R 19 e 255/50 R 19.

Abitacolo e infotainment

La dotazione multimediale mette in evidenza il modulo MBUX-Mercedes Benz User Experience di nuova generazione, che comprende due display da 10.25”: uno schermo dedicato alla strumentazione digitale, e quello contiguo che viene riservato ai numerosi comandi infotainment. L’MBUX di Mercedes EQC viene provvisto del sistema a comandi vocali “Voicetronic”, di supporto ad un ampio “catalogo” di funzioni: dall’immissione della destinazione, alle telefonate, alla scelta di un brano musicale, fino alla possibilità di prendere appunti, alla lettura dei messaggi ed alle previsioni del tempo, insieme a numerosi servizi “comfort” come il controllo della climatizzazione, anche preventiva tramite App da remoto, e dell’illuminazione, nonché la programmazione della ricarica a seconda dell’orario di partenza.

Dimensioni interne e bagagliaio

  • Altezza ai sedili anteriori: 1.45 mm
  • Altezza ai sedili posteriori: 980 mm
  • Spazio longitudinale lato guida: 459 mm
  • Profondità delle “sedute” anteriori: 523 mm
  • Spazio longitudinale passeggeri posteriori: 724 mm
  • Profondità delle “sedute” posteriori: 491 mm.

Vano bagagli

  • Altezza della soglia di carico da terra: 705 mm
  • Altezza del ripiano di carico interno da terra: 767 mm
  • Profondità del vano bagagli: 1.033 mm nel normale assetto di marcia; fino a 1.557 mm a sedili posteriori completamente abbattuti
  • Altezza utile del vano bagagli: 696 mm
  • Capacità utile di carico: 500 litri nel normale assetto di marcia; fino a 1.460 litri a sedili posteriori completamente abbattuti.

I dettagli powertrain

“Sotto al cofano”, Mercededs GLC viene equipaggiata con due motori elettrici asincroni – uno collocato in corrispondenza dell’avantreno, uno agente sul retrotreno: la trazione è dunque integrale, secondo l’’esclusivo schema 4Matic –. che insieme sviluppano una potenza massima di 408 CV e 760 Nm di forza motrice massima.

I programmi di guida

Le modalità di guida a disposizione del conducente (e finalizzate ad un’attenta ottimizzazione del rapporto fra gestione energetica, coordinamento dei processi di ricarica ed utilizzo su strada del veicolo) sono cinque.

  • Comfort, cioè l’impostazione “standard”, nella quale l’erogazione di energia dall’acceleratore favorisce una marcia confortevole, ma diventa automaticamente più sportiva in funzione dello stile di guida
  • Eco, ovvero il programma di marcia maggiormente rivolto alla massima efficienza ed ai più bassi consumi
  • Max Range, definito come “programma di marcia intelligente”, in cui il guidatore è in grado di ottenere la massima autonomia di marcia possibile
  • Sport, progettato per erogare le performance più elevate
  • Individual, nel quale i parametri veicolo possono essere modificati singolarmente.

La guida “one-pedal”

Uno degli atout propri della più recente generazione di auto elettriche consiste nella possibilità, per il conducente, di intervenire sul livello di recupero dell’energia cinetica durante le fasi di decelerazione e di frenata. Ciò, nel caso di Mercedes EQC, avviene per mezzo di due levette collocate dietro il volante: quella di sinistra aumenta l’intensità del recupero di energia, e quella di destra la diminuisce. I livelli di recupero sono cinque: D Auto, D+, D, D-, D–.

Mercedes EQC: la scheda tecnica

Propulsione

  • Tipo di motore: due unità elettriche asincrone
  • Trasmissione: cambio a rapporto fisso con differenziale; trazione integrale
  • Potenza massima: 408 CV
  • Coppia massima: 760 Nm.

Alimentazione

  • Tecnologia di accumulo: batterie agli ioni di litio
  • Peso delle batterie: 652 kg
  • Capacità utile di accumulo: 80 kWh
  • Caricatore di bordo: 7,4 kW a corrente alternata; 110 kW a corrente continua
  • Tempi di ricarica dal 10% all’80% di energia: otto ore a corrente alternata; 40 minuti a corrente continua
  • Autonomia dichiarata WLTP: 374 km-417 km
  • Consumo energetico dichiarato a ciclo WLTP: da 25 a 22,3 kWh per 100 km
  • Garanzia sulla batteria: 8 anni o 160.000 km.

Principali valori prestazionali

  • Velocità massima: 180 km/h (autolimitati)
  • Tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h: 5”1.

I sistemi ADAS

A bordo di Mercedes EQC fanno bella mostra di se i dispositivi di ausilio attivo alla guida di ultima generazione: un “pacchetto” del quale fanno parte nuove funzioni, come il sistema di assistenza attivo “Distronic” in funzione della distanza da altri veicoli, la funzione “Vie di fuga” (in caso di coda in autostrada o a velocità inferiori a 60 km/h), il sistema di assistenza attiva con Stop&Go alla marcia nel traffico più intenso (anche in curva), l’assistenza attiva alla frenata con funzione di svolta e riconoscimento pedoni e ciclisti; al sistema Pre-Safe di protezione preventiva dei passeggeri e Pre-Safe Plus (in caso di pericolo di collisione posteriore).

Tecnologie semplificate per la ricarica

Strettamente legato alla versatilità di impiego dell’auto elettrica, lo sviluppo di soluzioni “easy” per le operazioni di ricarica rappresenta una “conditio sine qua non”. Ovvero: è essenziale che l’”elettro-automobilista” sappia quando, come e dove può allacciare il proprio veicolo ad una colonnina; ed è altrettanto fondamentale poter contare su un network di infrastrutture capillare e proporzionalmente economico, nonché trasparente in termini di pagamento. Mercedes, in questo senso, non costituisce alcuna eccezione: e, attraverso la suite Mercedes me, offre un servizio completo per la mobilità elettrica.

Mercedes me Charge ti fa entrare in una delle più vaste reti di ricarica al mondo

Nello specifico, i clienti di Mercedes Eqc, così come di uno dei modelli della Stella a Tre Punte provvisti di alimentazione ibrida plug-in ed equipaggiati con l’ultima generazione del modulo Mbux-Mercedes Benz User Experience, possono accedere all’ampio network (più di 300 diversi operatori soltanto in Europa, fra stazioni di rifornimento collocate nelle città, nelle aree di parcheggio, nelle stazioni di servizio autostradali, nei centri commerciali) di punti di ricarica. L’individuazione delle colonnine è facilitata in virtù della presenza della tecnologia di navigazione ottimizzata che equipaggia l’infotainment di Mercedes Eqc. In più, l’accesso alle stazioni di ricarica risulta ulteriormente semplificato grazie alla possibilità di utilizzare tre differenti sistemi:

  • la carta Mercedes me Charge
  • la App Mercedes me
  • il display media di bordo.

Ciascun processo non richiede contratti separati: è sufficiente autenticarsi e registrare il metodo di pagamento prescelto; ogni ricarica viene registrata in automatico e dettagliata in una fatturazione mensile.

Si accede anche al network Ionity

Con Mercedes me Charge è inoltre possibile effettuare le ricariche rapide alla propria auto elettrica o ibrida plug in attraverso la rete europea Ionity (creata nell’autunno del 2017 quale joint venture fra la stessa Mercedes, Bmw Group, Ford e Gruppo Volkswagen con Audi e Porsche): un ulteriore servizio che, grazie a tempi di ricarica brevi, va a vantaggio di quanti abbiano la necessità di effettuare lunghi viaggi. Con Ionity, Mercedes offre ai propri clienti di Eqc un conveniente modello contrattuale, proposto ad un costo ridotto a 0,29 euro per ogni kWh, e senza alcuna spesa-base per un anno. Entro il 2020 Ionity ha in programma l’installazione e la gestione di circa 400 nuove stazioni di ricarica, lungo le principali arterie stradali d’Europa.

Navigazione ottimizzata per le esigenze di autonomia e ricarica

È in ogni caso essenziale provvedere ad uno studio di itinerari che tengano conto dell’autonomia dell’auto elettrica, del consumo energetico, della disponibilità di “hub” per la ricarica lungo un itinerario e anche le condizioni e previsioni meteo. Tutti questi fattori vengono elaborati dalla funzione di Navigazione ottimizzata Eqc, attraverso cui il modulo multimediale di bordo pianifica il percorso in maniera automatica. Il conducente non ha dunque l’”obbligo” di provvedere ad una completa ricarica delle batterie, ma può farlo in modo flessibile in base al tempo totale di percorrenza. La pianificazione del percorso risponde anche dinamicamente alle modifiche.

L’auto elettrica fa al caso tuo? Te lo dice una App

Il fatto che la mobilità stia gradualmente (tuttavia in maniera costante) evolvendosi verso l’elettrificazione necessita di particolare attenzione da parte del pubblico. Il concetto-base è: per evitare di cedere alle lusinghe della “moda” o della tendenza del momento, e dunque non essere costretti a rischiare di riportare indietro l’auto “zero emission” o plug-in per una eventualmente errata valutazione di necessità personali, il passaggio del singolo automobilista verso l’auto elettrica oppure ibrida ricaricabile va ponderato con cura. Forse anche più di quanta ne occorra per decidere se acquistare un modello provvisto di sistema di alimentazione differente da quello che già si possiede ma sempre “convenzionale”.

A questo proposito, cioè per aiutare il singolo potenziale acquirente a capire appieno se l’auto elettrica o ibrida plug-in sia adatta alla propria vita quotidiana, Mercedes ha da tempo messo a punto una App specifica. Si chiama EQ Ready, e si basa sull’analisi del comportamento personale di guida. Introdotta nel 2017, l’applicazione è stata utilizzata più di 1,6 milioni di volte. Un’edizione aggiornata della App EQ Ready offre nuove funzioni, come la “Sfida di 7 giorni”, la simulazione di ricarica virtuale e una migliorata esperienza di utilizzo per l’utente, in virtù di un nuovo design.

La “Sfida di 7 giorni” è stata progettata per analizzare i tragitti quotidiani per l’utente, ovviamente con il suo consenso. In questo caso si applica il principio dell’autodeterminazione: i dati personalizzati vengono raccolti soltanto previo consenso esplicito da parte dell’utente. Al termine dei 7 giorni l’App, sulla base delle abitudini di mobilità individuali, mostra se l’utente è pronto per un modello ibrido plug-in o un’auto elettrica Mercedes. Durante la “sfid”a vengono visualizzate all’utente ogni giorno informazioni aggiornate sui suoi tragitti e sulla mobilità elettrica di Mercedes.

Inoltre l’app EQ Ready può calcolare in anticipo i tragitti insieme al relativo fabbisogno energetico e ai consumi specifici. L’energia richiesta per il tragitto inserito si ricava dalle analisi del percorso da parte di fornitori di dati sul traffico e dai profili di velocità risultanti. Inoltre vengono visualizzate tutte le possibilità di ricarica presenti lungo il tragitto. Sulla base dei circa 1,6 milioni di tragitti finora analizzati in forma anonima è stata calcolata la loro lunghezza media: e risulta che, ad esempio, il 90% di tutti i tragitti è inferiore a 50 km, e il 96% delle percorrenze medie è inferiore a 100 km.

È chiaro che la distanza media di ciascun tragitto degli utenti varia da un mercato all’altro; in ogni caso, si tratta di un risultato significativo, ed aiuta a meglio comprendere come, potenzialmente, il 90% delle percorrenze potrebbe essere coperto con la sola modalità elettrica della lineup ibrida plug-in, spiegano i tecnici Mercedes. La App si incarica analogamente di verificare se le destinazioni dell’utente possono essere raggiunte anche con la trazione elettrica (già in più di 30 Paesi l’applicazione EQ Ready è di aiuto nell’individuare gli “hub” di ricarica disponibili), ma non solo: lo informa ogni giorno sul fabbisogno elettrico e sulle infrastrutture di ricarica disponibili lungo i suoi tragitti. Inoltre l’utente ha la possibilità di simulare i tempi di ricarica per le diverse soluzioni di ricarica.

Mercedes EQC, soluzioni di ricarica: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Mercedes GLA 200d Sport 4Matic: la prova su strada

Altri contenuti