GP del Belgio: albo d’oro

Costruttori, piloti, motoristi: tutti i vincitori di uno degli appuntamenti da sempre più sentiti nel Mondiale di Formula 1.

Con la trasferta “all’ombra della foresta delle Ardenne”, e dopo la brevissima (appena due settimane) pausa ferragostana dopo il GP di Spagna, la Formula 1 prosegue il personale ciclo di sfide nei grandi circuiti.

Il Gran Premio del Belgio, in programma domenica 30 agosto sul nobilissimo tracciato di Spa-Francorchamps, contrassegna una delle “tappe” di più grande prestigio nell’epopea del Motorsport, tante e tali sono state negli anni le edizioni che vi si sono svolte dall’avvio ufficiale della Formula 1 “moderna”; e, ancora prima, quando il Mondiale non esisteva ancora e il calendario internazionale si snodava fra i più celebri Grand Prix continentali.

>> Gran Premio del Belgio: tutto sul circuito di Spa-Francorchamps

>> GP del Belgio: 5 edizioni indimenticabili

Non soltanto Spa…

Il grande libro della Formula 1 racconta che il Gran Premio del Belgio (la cui prima edizione si svolse nel 1925, con vittoria di Antonio Ascari sulla leggendaria Alfa Romeo P2 e, fra i vincitori dell’epoca “pre-Mondiale F1” vide sul gradino più alto del podio Louis Chiron, William Grover che correva con lo pseudonimo “Williams”, Tazio Nuvolari, René Dreyfus, Rudolf Caracciola, Rudolf Hasse, Hermann Lang e, dopo la Seconda Guerra mondiale, Eugène Chaboud, Jean-Pierre Wimille e Louis Rosier) si è tenuto su altri circuiti oltre a quello “iconico” di Spa-Francorchamps.

Ciò avvenne – in un primo momento dietro volere di Jackie Stewart, all’epoca presidente della Gpda (il “sindacato” dei piloti di F1) che non vedeva di buon occhio il classico layout di Spa, molto veloce e piuttosto pericoloso se affrontato ad alte velocità – dal 1972 e fino al 1982 (inizialmente alternando la poco interessante pista di Nivelles con Zolder) e, dopo una prima “parentesi” di Spa nella nuova configurazione “corta” nel 1983, nuovamente a Zolder, nel 1984.

Ultimo successo tutto italiano: 1984 con Alboreto e Ferrari

Proprio l’edizione 1984 culminò nel tripudio delle bandiere tricolori e del “Cavallino” per la vittoria dell’indimenticato Michele Alboreto su Ferrari. Dall’anno successivo (1985), il GP del Belgio si corre esclusivamente a Spa-Francorchamps, nella configurazione di 7 km realizzata verso la fine degli anni 70 utilizzando una parte dello storico tracciato; e dalla vittoria di Michele Alboreto, i colori italiani – che avevano già svettato nel “magico triennio” 1951, 1952 e 1953 con Nino Farina e la doppietta di Alberto Ascari nelle due stagioni-pigliatutto che gli permisero per due volte di laurearsi campione del mondo – non hanno più sventolato sul gradino più alto del podio. A consolare gli appassionati “nostrani”, ci sono comunque (e ciò è non meno importante) le 18 vittorie di Ferrari (l’ultima delle quali, recentissima, è del 2019 con l'”enfant produge” Charles Leclerc) che guida la classifica dei Costruttori di maggiore successo al Gran Premio del Belgio e guarda tutti gli avversari dall’alto anche del maggior numero di pole position (14) conquistate.

“Re” di Spa-Francorchamps è, con sei successi ottenuti fra il 1992 (Benetton) e il 2002 (Ferrari) Michael Schumacher: il tedesco sette volte campione del mondo guida la classifica dei piloti più amati dal circuito delle Ardenne, davanti ad Ayrton Senna (5 vittorie). a completare l’ideale podio, le 4 vittorie ottenute da Jim Clark a pari merito con Kimi Räikkönen.

I piloti belgi non vi hanno vinto mai

Un’ultima curiosità: nonostante la grandissima passione verso il motorsport che anima gli “enthusiast” della piccola Nazione compresa fra il Mare del Nord e le Ardenne, nessun pilota “di casa” (a cominciare da Jackie Ickx, che per un decennio tenne alto il vessillo del “Jaune Belge”, il Giallo belga dal colore delle vetture nazionali nelle competizioni) è mai riuscito a conquistare la vittoria né a Spa, né a Zolder come a Nivelles.

>> F1, GP del Belgio: strepitoso Leclerc vince nel ricordo di Hubert

Albo d’oro del Gran Premio del Belgio dal 1950

  • 1950, Spa-Francorchamps: Juan Manuel Fangio su Alfa Romeo 158
  • 1951, Spa-Francorchamps: Nino Farina su Alfa Romeo 159
  • 1952, Spa-Francorchamps: Alberto Ascari su Ferrari
  • 1953, Spa-Francorchamps: Alberto Ascari su Ferrari
  • 1954, Spa-Francorchamps: Juan Manuel Fangio su Maserati
  • 1955, Spa-Francorchamps: Juan Manuel Fangio su Mercedes
  • 1956, Spa-Francorchamps: Peter Collins su Lancia-Ferrari D50
  • 1958, Spa-Francorchamps: Tony Brooks su Vanwall
  • 1960, Spa-Francorchamps: Jack Brabham su Cooper-Climax
  • 1961, Spa-Francorchamps: Phil Hill su Ferrari
  • 1962, Spa-Francorchamps: Jim Clark su Lotus-Climax
  • 1963, Spa-Francorchamps: Jim Clark su Lotus-Climax
  • 1964, Spa-Francorchamps: Jim Clark su Lotus-Climax
  • 1965, Spa-Francorchamps: Jim Clark su Lotus-Climax
  • 1966, Spa-Francorchamps: John Surtees su Ferrari
  • 1967, Spa-Francorchamps: Dan Gurney su Eagle-Weslake
  • 1968, Spa-Francorchamps: Bruce McLaren su McLaren-Ford Cosworth
  • 1970, Spa-Francorchamps: Pedro Rodriguez su Brm
  • 1972, Nivelles: Emerson Fittipaldi su Lotus-Ford Cosworth
  • 1973, Zolder: Jackie Stewart su Tyrrell-Ford Cosworth
  • 1974, Nivelles: Emerson Fittipaldi su McLaren-Ford Cosworth
  • 1975, Zolder: Niki Lauda su Ferrari
  • 1976, Zolder: Niki Lauda su Ferrari
  • 1977, Zolder: Gunnar Nilsson su Lotus-Ford Cosworth
  • 1978, Zolder: Mario Andretti su Lotus-Ford Cosworth
  • 1979, Zolder: Jody Scheckter su Ferrari
  • 1980, Zolder: Didier Pironi su Ligier-Ford Cosworth
  • 1981, Zolder: Carlos Reutemann su Williams-Ford Cosworth
  • 1982, Zolder: John Watson su McLaren-Ford Cosworth
  • 1983, Spa-Francorchamps: Alain Prost su Renault
  • 1984, Zolder: Michele Alboreto su Ferrari
  • 1985, Spa-Francorchamps: Ayrton Senna su Lotus-Renault
  • 1986, Spa-Francorchamps: Nigel Mansell su Williams-Honda
  • 1987, Spa-Francorchamps: Alain Prost su McLaren-TAG Porsche
  • 1988, Spa-Francorchamps: Ayrton Senna su McLaren-Honda
  • 1989, Spa-Francorchamps: Ayrton Senna su McLaren-Honda
  • 1990, Spa-Francorchamps: Ayrton Senna su McLaren-Honda
  • 1991, Spa-Francorchamps: Ayrton Senna su McLaren-Honda
  • 1992, Spa-Francorchamps: Michael Schumacher su Benetton-Ford
  • 1993, Spa-Francorchamps: Damon Hill su Williams-Renault
  • 1994, Spa-Francorchamps: Damon Hill su Williams-Renault
  • 1995, Spa-Francorchamps: Michael Schumacher su Benetton-Renault
  • 1996, Spa-Francorchamps: Michael Schumacher su Ferrari
  • 1997, Spa-Francorchamps: Michael Schumacher su Ferrari
  • 1998, Spa-Francorchamps: Damon Hill su Jordan-Mugen Honda
  • 1999, Spa-Francorchamps: David Coulthard su McLaren-Mercedes
  • 2000, Spa-Francorchamps: Mika Häkkinen su McLaren-Mercedes
  • 2001, Spa-Francorchamps: Michael Schumacher su Ferrari
  • 2002, Spa-Francorchamps: Michael Schumacher su Ferrari
  • 2004, Spa-Francorchamps: Kimi Räikkönen su McLaren-Mercedes
  • 2005, Spa-Francorchamps: Kimi Räikkönen su McLaren-Mercedes
  • 2007, Spa-Francorchamps: Kimi Räikkönen su Ferrari
  • 2008, Spa-Francorchamps: Felipe Massa su Ferrari
  • 2009, Spa-Francorchamps: Kimi Räikkönen su Ferrari
  • 2010, Spa-Francorchamps: Lewis Hamilton su McLaren-Mercedes
  • 2011, Spa-Francorchamps: Sebastian Vettel su Red Bull-Renault
  • 2012, Spa-Francorchamps: Jenson Button su McLaren-Mercedes
  • 2013, Spa-Francorchamps: Sebastian Vettel su Red Bull-Renault
  • 2014, Spa-Francorchamps: Daniel Ricciardo su Red Bull-Renault
  • 2015, Spa-Francorchamps: Lewis Hamilton su Mercedes
  • 2016, Spa-Francorchamps: Nico Rosberg su Mercedes
  • 2017, Spa-Francorchamps: Lewis Hamilton su Mercedes
  • 2018, Spa-Francorchamps: Sebastian Vettel su Ferrari
  • 2019, Spa-Francorchamps: Charles Leclerc su Ferrari.

Le vittorie per Costruttori, motoristi, piloti

Vittorie Costruttori al GP del Belgio (dal 1950)

  • 18 vittorie: Ferrari
  • 14 vittorie: McLaren
  • 8 vittorie: Lotus
  • 4 vittorie: Mercedes, Williams
  • 3 vittorie: Red Bull
  • 2 vittorie: Alfa Romeo, Benetton
  • 1 vittoria: Brm, Cooper, Eagle, Jordan, Ligier, Maserati, Renault, Tyrrell, Vanwall.

Vittorie motoristi al GP del Belgio (dal 1950)

  • 18 vittorie: Ferrari
  • 10 vittorie: Ford Cosworth, Mercedes
  • 8 vittorie: Renault
  • 5 vittorie: Climax, Honda
  • 2 vittorie: Alfa Romeo
  • 1 vittoria: Brm, Mugen Honda, Maserati, Vanwall, Weslake.

Vittorie piloti al GP del Belgio (dal 1950)

  • 6 vittorie: Michael Schumacher
  • 5 vittorie: Ayrton Senna
  • 4 vittorie: Jim Clark, Kimi Räikkönen
  • 3 vittorie: Juan Manuel Fangio, Lewis Hamilton, Damon Hill, Sebastian Vettel
  • 2 vittorie: Alberto Ascari, Emerson Fittipaldi, Niki Lauda, Alain Prost
  • 1 vittoria: Michele Alboreto, Mario Andretti, Jack Brabham, Tony Brooks, Jenson Button, Peter Collins, David Coulthard, Nino Farina, Dan Gurney, Mika Häkkinen, Phil Hill, Charles Leclerc, Nigel Mansell, Felipe Massa, Bruce McLaren, Gunnar Nilsson, Didier Pironi, Carlos Reutemann, Daniel Ricciardo, Pedro Rodriguez, Nico Rosberg, Jody Scheckter, Jackie Stewart, John Surtees, John Watson.

Record di pole position piloti al GP del Belgio (dal 1950)

  • Lewis Hamilton (5 volte).

Record di pole position Costruttori al GP del Belgio (dal 1950)

  • Ferrari (14 volte), anche come motorista.
Formula 1 2020, tutti i caschi dei piloti Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

I 125 anni di Skoda

Altri contenuti

Il decimo appuntamento con la F1 2020 si svolge a Sochi, su uno dei circuiti più “giovani”: le origini del GP di Russia sono molto interessanti, ripercorriamone la storia.