Volkswagen Golf 8 GTI: proseguono i test di sviluppo

Ambientazione “nordica” per la nuova sportiva-simbolo della gamma VW più venduta di sempre, che si svela in una impostazione estetica pressoché definitiva.

Tutto secondo i piani: del resto, che il prossimo arrivo della declinazione più sportiva sia pressoché “obbligatorio”, era stato anticipato dai massimi dirigenti di Wolfsburg, meno di due mesi fa, in occasione del “vernissage” della nuova generazione. Volkswagen Golf 8, attualmente in fase di prevendita, con prezzi che partono da 27.150 euro e su strada a marzo 2020, si prepara ad indossare il tradizionale abito sportivo e ad inalberare la storica sigla “GTI” che quarantatré anni fa segnò l’inizio di una nuova era nella fascia di mercato “baby da sparo”.

Una “prima visione”

In questi giorni, l’occhio indiscreto della macchina fotografica ha “pizzicato” un esemplare in prova di Volkswagen Golf 8 GTI: una carrellata di immagini che, oltre ad arricchire una precedente panoramica (pubblicata la scorsa estate e, non essendo la lineup Golf 8 all’epoca ancora stata presentata, giocoforza addobbata con una vistosa camuffatura) di fatto conferma l’imminente esordio della variante Golf GTI in chiave 2020. Il materiale fotografico mette in evidenza, adesso, una “mimetizzazione” ben più leggera degli elementi peculiari relativi al corpo vettura: sono stati infatti celati, ed in modo per di più parziale, i particolari della zona inferiore dello “scudo-paraurti” anteriore; e ciò aiuta inequivocabilmente a preventivare, per il bodykit di Volkswagen Golf 8 GTI, il consueto appeal all’insegna del dinamismo, qui probabilmente aggiornato nel disegno e nelle dimensioni (un po’ più grandi) delle prese d’aria – in particolare di quella centrale – e dello spoiler.

La vista laterale e posteriore

Di fianco, VW Golf 8 GTI presenta, nelle immagini di pre-produzione, “minigonne” laterali più evidenti (ovviamente raccordate con il nuovo “labbro” anteriore), mentre poco si può dire riguardo alla sezione delle ruote, trattandosi di un esemplare “catturato” sulla neve e, quindi, provvisto di pneumatici invernali M+S la cui larghezza non sembrerebbe corrispondere ai 225/40 R 18 che equipaggiano Golf 7 GTI. Altrettanto modificata, rispetto a VW Golf 8 presentata nelle scorse settimane, è anche la zona “di coda”: un diffusore inferiore integra una coppia di terminali di scarico (uno per ciascun lato) a sezione circolare. Nessun riferimento per l’abitacolo: le foto-spia consentono di intravvedere soltanto i sedili di forma sportiva, e con poggiatesta integrati, che molto probabilmente costituiranno la dotazione di serie della nuova Golf GTI.

Motorizzazione: cosa attendersi

Resta, per il momento, il mistero riguardo al tipo di alimentazione che troveremo sotto al cofano della nuova Volkswagen Golf 8 GTI. O meglio: potrebbe trattarsi di un segreto… relativo, essendo il modello sportivo d’eccellenza nella lineup Golf da molto tempo equipaggiato con l’unità motrice 2.0 TSI, il collaudato 4 cilindri turbo da 1.984 cc ad iniezione diretta che nell’ultima declinazione (in ordine di tempo) eroga 245 CV e 370 Nm. Lecito, dunque, ipotizzare la medesima impostazione, magari “ritoccata” nella potenza, tenuto conto che la declinazione-racing TCR da 290 CV conclude la personale carriera di produzione proprio in questi giorni.

Volkswagen Golf 8 GTI: foto spia Vedi tutte le immagini
Altri contenuti