Abarth 695 Tributo Ferrari per Alonso e Massa

Consegnati ai piloti del team di Maranello due esemplari dell’Abarth 695 Tributo Ferrari: piccola sportiva 1.4 turbo da 180 CV e 46.000 euro

Abarth 695 Tributo Ferrari per Alonso e Massa

di Francesco Giorgi

13 settembre 2010

Consegnati ai piloti del team di Maranello due esemplari dell’Abarth 695 Tributo Ferrari: piccola sportiva 1.4 turbo da 180 CV e 46.000 euro

Due “rosse” per i piloti della “Rossa”. Alla vigilia dell’inizio delle qualifiche per il GP d’Italia, due esemplari della Abarth 695 Tributo Ferrari sono stati consegnati a Fernando Alonso e Felipe Massa, in una breve cerimonia di incontro fra due simboli del motorismo sportivo “Made in Italy”: Abarth e Ferrari.

Da quest’ultima, la 695 Tributo Ferrari ha “catturato”, e riversato nella già pepata Abarth 500, l’anima da corsa, la cura per i dettagli, l’importanza delle prestazioni su strada. Tanto che viene utilizzata come auto di cortesia dai dealer del Cavallino. D’altro canto, il suo prezzo di vendita (46mila euro) ne fa un “giocattolo da collezione” per super appassionati.[!BANNER]

La vettura, annunciata lo scorso luglio in serie limitata e numerata, ha già incontrato l’interesse di oltre 600 appassionati, la metà dei quali provenienti da Francia, Germania e Gran Bretagna. Merito di una scelta stilistica dichiaratamente racing (verniciatura Rosso Scuderia con elementi Grigio Corsa e alcune rifiniture in carbonio, come gli specchi retrovisori e il cambio), ma anche del motore, il 1.4 T-Jet 16 valvole turbocompresso, dalla potenza aumentata a 180 CV, abbinato a un cambio Abarth Competizione meccanico elettroattuato con comandi al volante.