F1: Hamilton intende sbancare Monza

Il pilota della McLaren è seriamente intenzionato a centrare la vittoria in casa del Cavallino

Spinto dal successo in Belgio, Lewis Hamilton è intenzionato a conquistare la vittoria anche sulla pista di Monza dove la Ferrari tenterà il tutto per tutto pur di rimanere in corsa per il titolo mondiale. Il capo classifica anglocaraibico vuole aumentare la distanza dai suoi avversari per diventare il leader indiscusso nella graduatoria riservata ai piloti.

"Non ho alcuna intenzione di nascondermi - ha spiegato Hamilton - vado in Italia per vincere. Il tracciato di Monza è davvero incredibile, innanzitutto per la sua storia e per gli episodi che da sempre l'hanno caratterizzato. Si respira un'atmosfera speciale, che non trova riscontro in tutti i circuiti del Mondiale. E' uno degli ultimi templi della velocità, dove si è portati a testare i propri limiti".

Parole che suonano come un avvertimento per tutti gli avversari e nascono da una consapevolezza maturata in Belgio. "La vittoria conquistata in Belgio ci ha permesso di capire che, come squadra, non molliamo mai. Le avversità ci rafforzano, rendendoci più determinati. Il team McLaren ha un notevole spirito combattivo. Mi auguro che il trionfo di Spa-Francorchamps rappresenti soltanto l'inizio di un percorso pieno di soddisfazioni".

Se vuoi aggiornamenti su F1: HAMILTON INTENDE SBANCARE MONZA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 07 settembre 2010

Vedi anche

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Hayden Paddon al volante della sua Hyundai è stato protagonista di un terribile incidente che ha provocato a morte di uno spettatore.

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il popolarissimo telecronista della F.1 è scomparso ieri a 87 anni nella sua abitazione di Milano. Una vita a tu per tu con l'automobilismo sportivo.

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

Un ritiro che di fatto... non c'è mai stato: per sostituire Bottas approdato in Mercedes, la Williams sigla un contratto con il driver paulista.